Sommariva, un gruppo di cittadini critica l’ex Giunta in una lettera

1322

Alcuni cittadini di Sommariva del Bosco hanno diffuso una lettera aperta in cui dicono la propria sulle ultime vicende del Comune, attaccando l’ex Giunta.

municipio sommariva del bosco
A Sommariva del Bosco continuano le polemiche dopo le dimissioni del sindaco Matteo Pessione

Dopo le dimissioni del sindaco Matteo Pessione e la nomina del commissario prefettizio continuano le polemiche a Sommariva del Bosco: un gruppo di cittadini ha deciso di scrivere una comunicazione per dire la propria sulla situazione in Comune e rispondere alla lettera di saluto dell’ormai ex Giunta, diffusa nelle scorse settimane.

Sommariva del Bosco, la maggioranza uscente saluta i cittadini

“È per un elementare bisogno di verità che sentiamo il dovere di rispondere alla lettera dell’ex gruppo di maggioranza, perché l’ossessiva propaganda della Giunta decaduta non può più nascondere una realtà ben diversa da quella rappresentata –dichiara il gruppo di cittadini sommarivesi che ha sottoscritto la lettera aperta- La scelta di commissariare il Comune non è stata decisa da “ambienti dove si preferisce una Sommariva dormiente”, ma dal Prefetto a seguito delle dimissioni del sindaco, stanco di essere emarginato e denigrato dalla sua stessa Maggioranza”. 

Sommariva del Bosco, nominato il commissario prefettizio

Prosegue la missiva: “Questa pausa, che poteva essere evitata semplicemente consentendo al sindaco di svolgere l’incarico che gli era stato affidato dai cittadini, viene comunque ad interrompere un’attività amministrativa disastrosa, con un aumento delle tasse (Imu e Tari) e un enorme spreco di risorse in interventi certo non prioritari, dimenticando quelli più urgenti (come per esempio la messa in sicurezza antincendio dell’edificio scolastico, il rifacimento della copertura del fabbricato di via Cavour e la manutenzione della scarpata di via Colle Oliva”).

Concludono i cittadini: “Nel caso dell’intervento in piazza Roma (di cui, a parte l’abbattimento degli alberi, non si è accorto quasi nessuno) sono stati utilizzati impropriamente fondi destinati alla messa in sicurezza di beni comunali. Infine il centro vaccinale, che è stato un’ottima iniziativa soprattutto per merito di personale sanitario e volontari, è stato realizzato anche in molti Comuni vicini, senza però farne oggetto di continua, e spesso strumentale propaganda, come invece è successo da noi”.

Sommariva del Bosco: dimissioni del sindaco Matteo Pessione