Fatima, dall’Afghanistan a cuoca della mensa di Casa Frisco a Carmagnola

930

Dopo l’esperienza di volontariato, Fatima, giovane donna proveniente dall’Afghanistan, ha iniziato un tirocinio da cuoca a Casa Frisco, proposto dall’Associazione Karmadonne.

Fatima Afghanistan
Fatima, originaria dell’Afghanistan, vive a Carmagnola da due anni con il marito: l’interesse per la cucina l’ha portata a fare del volontariato nella cucina di Casa Frisco, prima del tirocinio.

Fatima, 22 anni, nata in Afghanistan e da due anni residente a Carmagnola con il marito, è una giovane appassionata di cucina, che nei giorni scorsi ha iniziato un tirocinio part-time alla mensa popolare di Casa Frisco.

Lavorerà per sei mesi, con l’aiuto di un tutor, per imparare il mestiere di cuoca e migliorare il proprio italiano. Il progetto è finanziato dalla Fondazione di Comunità di Carmagnola e gestito dall’Associazione Karmadonne.

Fatima è arrivata a Casa Frisco circa un anno e mezzo fa, per seguire un corso di italiano per stranieri, e si è ambientata molto in fretta -spiega Angela Inglese, direttrice dell’Associazione Karmadonne– Dopo poco tempo, ha chiesto di fare volontariato in mensa; inizialmente aiutava la cuoca, ma da alcuni mesi si dedica regolarmente alla cucina”.

Carmagnola lancia un progetto per condomini solidali e giovani volontari

La Fondazione Opera Pia Cavalli ha quindi deciso di finanziare a Karmadonne un tirocinio: “Abbiamo immediatamente pensato a Fatima: ha sempre fatto del volontariato, è intraprendente e la barriera linguistica non le ha mai impedito di impegnarsi -prosegue Inglese- Lo stage lavorativo è cominciato il 5 maggio; Fatima è molto contenta, poiché è il suo primo lavoro, e noi siamo altrettanto soddisfatti“.

Per il progetto è stato stanziato un contributo di 2.100 euro, finalizzato a dare la possibilità a una donna in condizioni di fragilità di esercitare una professione.

Questo progetto ci sta a cuore, poiché ripercorre la storia dell’Opera Pia, il cui scopo era istruire gratuitamente giovani meno abbienti, prima di avviarli a un mestiere -commenta Carlo Boasso, presidente della Fondazione di Comunità di Carmagnola- Mai come quest’anno la possibilità di lavorare e di essere autonomi ha toccato le vite di tutti”.

Fondazione di Comunità aiuta i Talenti del Futuro