Concerto d’organo nella parrocchiale di La Loggia

276

Sabato sera nella chiesa di San Giacomo si esibisce Gianfranco Luca, su un organo del Berutti del 1949. Il programma spazia da brani celebri ad autori meno conosciuti.

 

Gianfranco Luca organoSabato 29 settembre si terrà alle 21, a La Loggia, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo apostolo, il concerto d’organo che avrà quale protagonista Gianfranco Luca.
Il musicista siederà alla consolle dell’organo costruito da Luigi Berutti nel 1949, revisionato da Renzo Rosso nel 2005 e, attualmente, in manutenzione da Roberto Curletto di Vinovo.

Il programma sarà aperto dalla Marche Religieuse su un tema di Händel di Alexandre Guilmant, compositore francese di notevole rilevanza, vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo.
Quindi una pagina caratteristica del Cecilianesimo: l’Ave Maria op. 104 n. 2 di Marco Enrico Bossi.

Gianfranco Luca esplorerà anche autori non particolarmente conosciuti al grande pubblico ma che hanno scritto brani di notevole interesse. Così si potrà ascoltare la Toccata di Georgi Mushel, Images de Paris di Julien Bret, Elegy di Nicholas Bowden.
Accanto a questi compositori ci sarà Edward Elgar con Nimrod da Enigma variations, Offertoire di Edouard Batiste, Rondò alla celtica di Hans-Abdré Stamm, Passacaglia di Rheinberger e lo spumeggiante Prelude in Classic Style di Gordon Young.
E, come in un cerchio magico, la conclusione avverrà nel nome dello stesso compositore che ne ha caratterizzato e segnato l’inizio. Così sarà Alexandre Guilmant con il Grand choeur triomphale in A op.47 n.2 a suggellare la serata.

Il concerto, con ingresso a offerta libera, è patrocinato dal Comune di La Loggia e rientra all’interno del circuito musicale provinciale Organalia 2018 – Sensazioni d’Autunno.