Un progetto per i ragazzi a Casa Aylan di Piobesi Torinese

250

Riprende all’interno di Casa Aylan a Piobesi Torinese il progetto “La regola delle 3C”, per ragazzi in età di scuola secondaria di primo grado. L’iniziativa prevede laboratori di teatro e tecniche della voce e di montaggio audio e video.

piobesi casa aylan progetto ragazzi
Continua a Piobesi Torinese il progetto “La regola delle 3 C: Competenza, Creatività, Connessioni” a Casa Aylan, dedicato a ragazzi (fonte foto: Facebook – ASAI Associazione Animazione Interculturale)

A Piobesi Torinese, all’interno di Casa Aylan, è ripreso il progetto “La regola delle 3C: Competenza, Creatività, Connessioni”, iniziativa avviata l’anno scorso con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Nella primavera del 2021 il progetto era ripartito, dopo un primo stop a causa dell’emergenza sanitaria; era poi stato individuato un laboratorio interattivo con il Museo del Cinema di Torino così da poterlo svolgere a distanza: in questo modo avevano potuto partecipare tutte le classi.

Obiettivo de “La regola delle 3C” è il benessere di bambini e adolescenti, in particolare operando sulle loro competenze sociali ed emotive, al fine di evitare la dispersione scolastica. Nell’ideare questa iniziativa l’Amministrazione di Piobesi aveva scelto di collaborare con l’Associazione ASAI, la Cooperativa TerreMondo e l’Istituto comprensivo di Candiolo.

“La regola delle tre C”, a Piobesi un bando per la scuola media

É cominciata da poco, quindi, la seconda parte del progetto, che si svolge all’interno di Casa Aylan (a Piobesi in via Galimberti 26): “Sono riprese le attività con Luisa e Marco e vi aspettano con grandi progetti -è l’invito per i ragazzi da parte dell’Amministrazione piobesina- Tutti i mercoledì e giovedì dalle 14 alle 16:30 ci sarà il laboratorio di teatro e tecniche della voce, e quello di montaggio audio e video“.

Anche l‘Associazione ASAI ha condiviso un video del progetto in questione, visibile sulla relativa pagina Facebook e curato da Pamarec Pictures. “Un piede molto triste, un frullatore inusuale, gli immancabili calcetto e ping pong e…tanta fame: prima delle vacanze di Natale ci siamo lasciati così! Certo i primi pomeriggi non mancavano la timidezza, la titubanza nella scoperta di un posto nuovo, volti nuovi e persone adulte con cui prendere le misure -è la descrizione al filmato che vede come protagonisti alcuni ragazzi della scuola media di Piobesi- La bellezza di aprire il salone di Casa Aylan ha però permesso di scoprire e mostrare passioni inaspettate e talenti non indifferenti. Nell’informalità, tra il resto, sono emersi racconti d’oltreoceano, nozioni sulle quaglie, intuizioni epocali“.

Casa Aylan, una famiglia comunità a Piobesi