Salta ancora il Consiglio comunale a Carmagnola, insorge Azione

554

Per il terzo mese consecutivo non si riunirà il Consiglio comunale di Carmagnola: protesta il gruppo di Azione, che critica la maggioranza di centrodestra e sprona le altre forze di opposizione (Pd e Carmagnola Civica).

azione consiglio comunale carmagnola
Dallo scorso 20 dicembre 2022 il Consiglio comunale di Carmagnola non si è più riunito: protesta il gruppo di minoranza di Azione, rappresentato dal consigliere Roberto Frappampina

Neppure a marzo è in calendario una seduta del Consiglio comunale di Carmagnola -che dallo scorso 20 dicembre e per tutto il 2023 non si è ancora mai riunito– ma il gruppo di Azione non ci sta e lancia accuse mirate, a destra e a sinistra.

Una critica politica, anche perché tecnicamente la non-convocazione dell’Assise civica è legittima: nessun regolamento ne prevede una cadenza periodica o impone un numero minimo di riunioni.

Carmagnola: Roberto Frappampina ufficializza l’iscrizione ad Azione di Calenda

Nel mirino, innanzitutto il centrodestra: “Per la Maggioranza il Consiglio comunale è un intralcio -accusa il gruppo centrista, rappresentato dal consigliere Roberto Frappampina (già candidato sindaco della Coalizione “Il Futuro di Carmagnola“)- Ancora una volta, nelle parole e ancora più nei fatti, si è avuta la prova che vede purtroppo la discussione come una perdita di tempo fastidiosa“.

Il mancato confronto di questi primi tre mesi dell’anno, a detta di Azione, “rappresenta una delle pagine più brutte della nostra storia politica cittadina” e “questa inerzia sta bloccando la dialettica democratica: un fatto che noi non accettiamo, né condividiamo“.

Aggiunge Pasquale Sicilia, coordinatore cittadino del partito di Calenda: “Come movimento politico di minoranza, già da circa due mesi abbiamo preparato delle mozioni e interpellanze che purtroppo, non possiamo discutere in quanto il presidente, la sindaca e la sua maggioranza, a oggi, non hanno ancora ritenuto utile e opportuno convocare il Consiglio“.

Giunta e Consiglio, i costi aggiornati al 2023 della Politica a Carmagnola

Non manca, comunque, una stoccata anche nei confronti dei colleghi del centro-sinistra, ovvero i due consiglieri del Partito Democratico e i tre di Carmagnola Civica: “Invitiamo e sensibilizziamo i colleghi della minoranza politica consigliare affinché, insieme, si possa presentare una comune istanza di richiesta di convocazione del Consiglio che, per legge, deve essere sottoscritta da un quinto dei consiglieri rappresentati“, aggiunge Sicilia.

Azione -con un solo esponente eletto nell’Assise civica- non ha infatti i numeri per poter chiedere, da sola, una riunione, mentre i sei esponenti dell’opposizione insieme andrebbero ben oltre il minimo richiesto di quattro consiglieri.

“Non c’è rispetto per l’Opposizione”: Carmagnola Insieme attacca il centrodestra