Scontro tra Pd e Carmagnola Bellissima in vista delle elezioni

1846

Dure accuse di Sabrina Quaranta (PD) alla neonata lista Carmagnola Bellissima: “Non si tratta di un progetto civico”. Replica Filiberto Alberto: “Ho intrapreso un percorso nuovo”.

PD Carmagnola Bellissima
La consigliera Sabrina Quaranta ha attaccato sui social l’ex leghista Filiberto Alberto per la lista civica “Carmagnola Bellissima”

Con l’avvicinarsi della scadenza elettorale, inizia a scaldarsi il clima politico a Carmagnola e si registrano le prime accuse tra gli schieramenti di centrosinistra e centrodestra, con una querelle tra PD e Carmagnola Bellissima.

L’affondo è partito da Sabrina Quaranta, consigliera uscente del Partito Democratico e candidata vicesindaca di Angelo Elia, con un video diffuso in rete: “Leggo sui social che la lista Carmagnola Bellissima sta facendo campagna acquisti tra i giovani carmagnolesi, dicendo di essere uno spazio civico, in cui tutti avranno la possibilità di portare le loro idee e proposte -esordisce- Ma il principale promotore di questa lista è attualmente un consigliere comunale della Lega (Filiberto Alberto, ndr), che non mi risulta sia uscito né dal gruppo consigliare né dal partito“.

Carmagnola Bellissima in campo per Ivana Gaveglio

Prosegue Quaranta: “Quindi di civico in questa lista c’è veramente poco -attacca l’esponente PD- In più, ogni lista si porta dietro una proposta politica e dire che sono ben accette le idee di tutti è una presa in giro: vorrei vedere un giovane carmagnolese presentarsi da Carmagnola Bellissima dicendo di voler contrastare le modifiche alla legge regionale contro il gioco d’azzardo… non verrebbe di certo accolto a braccia aperte“.

La candidata vicesindaca conclude con una propria analisi politica della situazione: “Credo che questo centrodestra abbia perso il centro e stia cercando di lavarsi la faccia con una lista civica, che civica non è“.

Il centrosinistra indica Sabrina Quaranta come vice di Elia

Non hanno tardato ad arrivare le repliche di Filiberto Alberto e della Lega. Duro il segretario cittadino del partito di Salvini, Paolo Sobrero: “E’ con grande rammarico che noto la poca conoscenza dei fatti da parte della consigliera Sabrina Quaranta sulle vicende legate all’ex consigliere comunale della Lega Filiberto Alberto -dichiara- Il consigliere Alberto si è subito premunito, proprio per coerenza nei confronti delle persone a cui porta molto rispetto, di dare immediata dimissione dal partito lo scorso 22 maggio, oltre ad aver annunciato tale decisione direttamente alle testate giornalistiche locali. Ovviamente la comunicazione “politica” ufficiale verrà poi eseguita al primo consiglio comunale utile che in questo caso è quello imminente del 24 giugno“.

Prosegue il rappresentante della Lega a Carmagnola: “Ancor di più dispiace che si utilizzino parole quali “campagna acquisti” nel normale promuovere un percorso civico, nel momento in cui si è lasciata completa libertà a chi legge gli articoli di poter contattare o meno il promotore -conclude Sobrero- Questo denota poca conoscenza delle vicissitudini della vita cittadina e una modalità di attacco e denigrazione delle forze politiche avversarie, da parte di un’area politica“.

Confronto tra i candidati alle elezioni comunali di Carmagnola

Più cauto il promotore di Carmagnola Bellissima, che ha preferito evitare la polemica diretta: “In qualità di referente di Carmagnola Bellissima, ringrazio il segretario della sezione carmagnolese per aver precisato il mio percorso fatto finora. Il totale rispetto e la mia coerenza mi hanno sempre portato a mettere detti valori dinnanzi a tutto. Soprattutto se il mio ruolo è istituzionale e demandatomi dai cittadini che mi hanno votato”.

In merito alle accuse di aver celato la propria identità leghista, Filiberto Alberto è però netto: “Ho fatto una scelta, preso una decisione forte, pienamente consapevole del nuovo percorso intrapreso e mai mi sarei esposto portando una sorta di doppia veste. Non è e non sarà mai nel mio stile. Mi dispiace molto aver dovuto fare questo genere di passaggio“.

Carmagnola: Pasquale Sicilia lascia Forza Italia e la Maggioranza