Azione organizza un incontro ai “Puffi” per discutere di sicurezza a Carmagnola

646

Sabato 11 febbraio il consigliere Frappampina e il gruppo politico Azione organizzano un incontro in via Tumedei Casalis (zona “Puffi”) per discutere di come garantire la sicurezza nei quartieri di Carmagnola.

incontro sicurezza azione carmagnola
L’incontro a cura di Azione sul tema della sicurezza nei quartieri di Carmagnola si terrà nei pressi della piastra sportiva di via Tumedei Casalis (zona ex “Puffi”), dove nei giorni scorsi sarebbe avvenuta un’aggressione ai danni di un anziano da parte di una banda di ragazzini

Un incontro con i residenti dei “Puffi” e della zona di Carmagnola Sud, aperto a tutti, per parlare di sicurezza in città, anche alla luce della recente presunta aggressione ai danni di un anziano proprio in via Tumedei Casalis, da parte di una baby gang: lo organizza il gruppo cittadino di Azione.

L’appuntamento è per sabato 11 febbraio 2023 alle ore 15:30 nel campo da basket dei giardinetti del quartiere; parteciperà il consigliere comunale Roberto Frappampina, esponente proprio del “Terzo Polo” sui banchi dell’Assise civica.

“Il clima delinquenziale che da tempo genera apprensione nei carmagnolesi è sfociato, pochi giorni fa, in un fatto grave ai danni di un signore che ha subito un pestaggio da parte di una banda di ragazzi -dichiarano dal gruppo di Azione di Carmagnola, il cui referente cittadino è l’ex consigliere Pasquale Sicilia- L’incontro servirà a discutere e raccogliere proposte in merito al miglioramento della sicurezza“.

Carmagnola: Roberto Frappampina ufficializza l’iscrizione ad Azione di Calenda

I centristi tornano quindi su due vicende già discusse in Consiglio comunale, con accuse all’Amministrazione Gaveglio di non aver fatto abbastanza.

Già qualche mese fa, in qualità di opposizione, raccogliemmo le numerose lamentele pervenuteci e presentammo un’interpellanza sulla necessità di una Tenenza dei Carabinieri per aumentare il numero di questi sul nostro territorio -sottolineano- Nel concreto, invece, a Carmagnola si sente solo parlare di aumento del numero di telecamere. Ma quest’ultime non prevengono i fatti malavitosi, come potrebbero fare più agenti operanti sul territorio; esse registrano solo gli illeciti già avvenuti, sempre ammesso che si possano riconoscere i responsabili. La tecnologia può venire in aiuto, ma è necessario un aumento delle forze dell’ordine, sia di carabinieri che di polizia locale“.

Tenenza dei Carabinieri a Carmagnola, Frappampina scrive al ministro Piantedosi

L’altro tema nuovamente sollevato da Azione riguarda il caso del condominio “I Giardini”.

Anche questo è un esempio emblematico della gestione inadeguata che questa Amministrazione sta dando al problema-sicurezza: la microcriminalità che alberga nei parcheggi pubblici sotterranei ha di fatto costretto i condomini, esasperati, a chiederli in affitto al Comune al fine di chiuderne l’accesso a malintenzionati. E, così facendo, verrà impedito anche l’utilizzo di quello che era un bene pubblico a coloro che, durante le ore diurne, ne avrebbero volentieri usufruito, soprattutto durante i giorni di mercato e non solo“, concludono gli esponenti del Terzo Polo.

Nuovi incontri tra l’Amministrazione Gaveglio e i cittadini di Carmagnola