Carmagnola: una panchina rossa per ricordare Teodora e Ludovico

914

Una panchina nei giardini del castello è stata colorata di rosso e intitolata a Teodora e Ludovico: un gesto con cui Carmagnola vuole ricordare madre e figlio, oltre a sensibilizzare contro la violenza di genere.

panchina rossa carmagnola teodora Ludovico
Nel parco del castello di Carmagnola una panchina è stata colorata di rosso in memoria di Teodora e Ludovico

Carmagnola vuole rendere duraturo il ricordo di Teodora e Ludovico, mamma e figlio uccisi a febbraio nel loro appartamento di viale Barbaroux: per questo motivo, il Comune ha deciso di intitolare loro una panchina, colorandola di rosso, all’interno del Parco del castello, i giardinetti pubblici alle spalle del municipio.

L’inaugurazione ufficiale sarà prevista nei prossimi mesi, compatibilmente alle norme anti-Covid, alla presenza dei famigliari.

panchina rossa carmagnola teodora Ludovico
La panchina rossa si trova alle spalle del municipio carmagnolese

L’intervento ha anche un obiettivo di sensibilizzare contro la violenza, di qualsiasi genere, sulle donne e sui minori.

Il femminicidio, per lo più in ambito familiare o comunque affettivo, è un fenomeno del quale è necessario prendere coscienza essendo divenuto strutturale e alquanto diffuso, ormai, nelle nostre società“, sottolinea il sindaco Ivana Gaveglio.

Lutto cittadino a Carmagnola in memoria di Teodora e Ludovico

A Carmagnola, come in molti altri Comuni italiani, sono già presenti anche altre panchine rosse, emblema del posto occupato da una donna uccisa da un uomo in quanto donna, segno tangibile di una mancanza causata dalla violenza, stimolo a un confronto e a una riflessione sulla violenza di genere e sui cambiamenti culturali necessari per sconfiggerla.

Quello di Teodora e Ludovico è un episodio che ha profondamente toccato la Comunità carmagnolese -sottolineano dalla Giunta- Per questo intendiamo proseguire e rafforzare tutte le iniziative culturali ed educative finalizzate a una maggiore attenzione sulla tematica della violenza contro le donne, soprattuto da parte delle generazioni più giovani“.

Panchine rosse contro la violenza sulle donne e l’indifferenza