Mondo in Cammino, aperto il tesseramento 2020

105

Si è aperto il tesseramento per il 2020 all’Organizzazione di volontariato carmagnolese “Mondo in Cammino”, da tempo impegnata sulle tematiche del nucleare, dei diritti civili e della non violenza in tutto il mondo.

mondo in cammino

L’Associazione carmagnolese “Mondo in Cammino” rilancia i progetti sul tema del nucleare e dei diritti civili, con particolare riferimento all’Est Europa, partendo dall’area intorno a Chernobyl.

«A parte alcuni “fortunati” flussi di donazioni, le nostre risorse derivano dal tesseramento e dalle liberalità: oltre il 90% viene adoperato per i progetti; solo dal 7 al 9% per il mantenimento della struttura (per di più rimborso ai volontari)sottolinea il presidente, Massimo BonfattiRicordiamo, e non ci stancheremo mai di dirlo, che dall’ultimo associato al presidente, sono tutti volontari e che per questo ci onoriamo di essere Organizzazione di volontariato, con la consapevolezza che ciò richiede un impegno maggiore, ma anche con quella che non rispondiamo a ottiche e politiche di “do ut des”»

Il costo del tesseramento è invariato ormai da oltre dieci anni: 20 euro. Vi è anche la possibilità di ricevere, con 30 euro, il Cd della band EasyPop e di diventare soci sostenitori con 100 euro.

Tanti i progetti che, anche nel 2020, vedranno impegnata Mondo in Cammino.
Tra questi, ancora una volta, l’iniziativa a sostegno della scuola di Radinka, ai confini con la “zona rossa” di Chernobyl, in Ucraina. Nella missione di fine ottobre sono state consegnate le risorse per fronteggiare i primi mesi scolastici del 2020 e permettere ai 150 bambini della scuola l’accesso al servizio mensa con cibi non contaminati.

«Radinka è una realtà pilota per tutta l’Ucraina contaminata dal nucleare, che oggi ci
pone di fronte anche ad una nuova sfidadettaglia BonfattiI bambini di questa scuola, e con loro le famiglie e i residenti dei vicini villaggi, sono ormai da oltre quattro anni sottoposti, paradossalmente, ad un’energia “alternativa” che li avvelena, sotto forma dell’uso di legna radioattiva utilizzata dalla caldaia della scuola che causa un fallout radioattivo di ritorno».

Altri progetti per il prossimo anno riguardano quindi il Caucaso, dall’Ossezia del Nord alla Cecenia, il Camerun, il Guatemala e collaborazioni con altre realtà, quali Cuore Clowm e Paneco Ambiente. Previste anche numerose iniziative editoriali e di distribuzione del film “Il coperchio del sole”, che narra la gestione dell’incidente nucleare di Fukushima nei primi giorni.

A dicembre, invece, è già in programma una missione in Bielorussia, con nuovi concerti a cura del gruppo Easy Pop, promossi da Mondo in Cammino in collaborazione con l’ambasciata italiana di Minsk ed un incontro con l’Ambasciatore stesso. La missione sarà anche l’occasione per verificare lo stato del progetto “Casa famiglia” di Begoml e, se possibile, effettuare un sopralluogo a Dubovy Log per verificare le possibilità di rilancio del progetto del dopo-scuola.

Tutti i dettagli e ulteriori approfondimenti per aderire sul sito internet dell’Associazione.