1 milione di euro dalla Regione per promuovere il Welfare aziendale

176

La regione Piemonte mette a disposizione 1 milione di euro, finanziati con le risorse del Fondo sociale europeo plus 2021-2027, per promuovere il Welfare aziendale.

La regione Piemonte promuove il welfare aziendale: prevista l’apertura di spazi per i figli dei dipendenti

Su iniziativa dell’assessora alla Famiglia Chiara Caucino, la Regione Piemonte ha pubblicato un nuovo bando per la promozione del welfare aziendale, incentrato sulla conciliazione della vita lavorativa con quella personale e famigliare.

Spiega l’assessora Caucino: “L’iniziativa è parte integrante della strategia del Piemonte per migliorare il welfare aziendale e il benessere dei lavoratori e mira a favorire un ambiente lavorativo più inclusivo e a promuovere la conciliazione tra vita privata e professionale. La Regione si impegna a sostenere progetti che, oltre a offrire benefici individuali, contribuiscano al progresso sociale generale, promuovendo una maggiore parità di opportunità e una migliore qualità della vita per l’intera comunità”.

Regione Piemonte: un bando per assumere 226 infermieri

Il bando mette a disposizione un milione di euro, finanziati con le risorse del Fondo sociale europeo plus 2021-2027, per far sì che le circa 11.000 piccole e medie imprese con sede legale o unità operativa in Piemonte possano attivare in forma singola o associata servizi per conciliare gli impegni professionali e domestici/familiari.

Tra questi sono stati pensati quelli di “baby room”, ossia ambienti sicuri e attrezzati in cui poter lasciare i figli durante orari lavorativi, o le “pet hub”, pensate invece per la custodia degli animali domestici.

“Contribuire alla conciliazione tra la vita professionale e quella famigliare dei lavoratori è per noi una priorità -commenta il presidente della Regione Alberto Cirioe per questo abbiamo deciso di sostenere con questo primo stanziamento le aziende che investono sul benessere sul luogo di lavoro con la possibilità di attivare spazi per i figli dei dipendenti, da usare in caso di necessità, e anche per la custodia degli animali”. 

La Regione anticipa i soldi per il nuovo ospedale unico Asl TO5 a Cambiano