Carmagnola, dalle opposizioni sette interpellanze su temi “pesanti”

74

Le interpellanze presentate da PD e M5S per la seduta di questa sera del Consiglio comunale di Carmagnola riguardano diversi temi di attualità.

interpellanze carmagnola
I capigruppo Sergio Grosso (M5S) e Paolo Sibona (PD) durante la recente protesta contro il gioco d’azzardo

Sono sette le interpellanze presentate da PD e M5S per la seduta di questa sera del Consiglio comunale di Carmagnola e riguardano tutte temi di attualità, alcuni dei quali già al centro di accesi dibattiti tra le opposizioni e la Giunta Gaveglio.

Il Partito Democratico parte da alcune domande relative ai progetti presentati per il Recovery Plan: “Da cosa abbiamo letto, in sostanza, il piano triennale dei lavori pubblici presentato da questa Amministrazione dipende al 70% da questi fondi, a partire dalla realizzazione della tangenziale, scrivono i consiglieri Dem, chiedendo quali siano le garanzie ottenute dalla Regione in merito all’effettivo finanziamento possibile.

Il Consiglio comunale di Carmagnola discute di bilancio, interpellanze e progetti

Sempre il PD solleva il tema dello “scampato pericolo per le scorie nucleari“, parlando di “ottimismo” ma chiedendo se tale visione trovi effettivo riscontro nella mozione approvata dal Parlamento.

La terza interpellanza, a firma dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, riguarda invece i fondi per la rigenerazione urbana, messi a disposizione dal Governo. “E’ stata valutata l’opportunità di richiedere un contributo in tal senso? -domandano- Nel caso, a quali progetti si è pensato?“.

Deposito nucleare, Carmagnola canta vittoria: “no sui terreni agricoli”

La successiva questione è nuovamente relativa alle multe effettuate dal velox di Salsasio, già oggetto di attacchi da parte del PD nei mesi scorsi. “A che velocità andavano i veicoli che sono stati multati? Entro i 90 chilometri all’ora, considerando che in quel tratto il limite è a 70 km/h, o di più?”, è la richiesta avanzata dai Democratici.

Torna quindi in Consiglio anche la questione legata al polo logistico Lidl, con il Partito Democratico che ritorna su un tema già sollevato in passato: la mancata realizzazione, in simultanea al nuovo magazzino, della bretella nord-est, per alleggerire il traffico di passaggio in città. “Vorremmo anche sapere dal sindaco se dispone di una stima aggiornata dell’occupazione generata da questo insediamento, al netto di trasferimenti da altre sedi dell’azienda”, sottolinea il capogruppo Paolo Sibona.

Autovelox a Carmagnola, il Pd attacca: “l’obiettivo è fare cassa”

Il M5S affronta invece il tema del bilancio semplificato, una “mancanza” già sottolineata dal capogruppo Sergio Grosso nel commentare i conti di previsione 2021: “Come mai, nonostante sia previsto dalla normativa vigente e nonostante fosse stato promesso in campagna elettorale nel 2016, questo strumento non è stato mai realizzato?“.

Ultimo argomento oggetto di interpellanza è il possibile futuro insediamento di impianti sportivi privati in via Quintino Sella, frutto di una delibera approvata nel corso dell’ultima seduta del Consiglio: “in cosa consiste l’interesse pubblico che dovrebbe motivare questa iniziativa?“, attaccano dal PD, tornando su un tema già fatto emergere dal capogruppo Sibona in relazione al canone di circa 1.700 euro all’anno che il Comune incasserebbe per la concessione di un terreno di circa tremila metri quadri.

Carmagnola: opposizioni all’attacco sugli impianti sportivi privati in via Sella