Il Coronavirus ha contagiato anche Ceresole d’Alba

443

Confermato oggi ufficialmente dal sindaco Franco Olocco il primo caso di Coronavirus anche a Ceresole d’Alba.

Coronavirus Ceresole d'AlbaIl Coronavirus ha contagiato anche Ceresole d’Alba, come confermato ufficialmente dal sindaco Franco Olocco in una lettera aperta ai ceresolesi.

Cari concittadini,
mi è appena stato comunicato che è stato individuato un caso positivo al Covid-19 nel nostro Comune .
La persona al momento non è più a Ceresole ma è ricoverata presso un ospedale della nostra provincia in discrete condizioni di salute. Le autorità sanitarie hanno ricostruito la catena delle persone entrate in contatto disponendo l’isolamento domiciliare e il monitoraggio sanitario per le persone a rischio.
A questa persona porgo gli auguri di una pronta guarigione dalla malattia.

Ricordo a tutti che le informazioni ufficiali sulla situazione Coronavirus a Ceresole sono diffuse dal Comune, a seguito della comunicazione ufficiale delle autorità sanitarie.
Chiunque diffonda notizie non confermate o non veritiere, oltre a violare la privacy delle persone interessate, può incorrere in errori e subire le conseguenze della diffusione in pubblico di false notizie.

Ne approfitto per ricordare che il momento particolare richiede una drastica variazione delle nostre abitudini di vita: evitiamo i contatti esterni limitandoci alle commissioni indispensabili per gli alimentari e i farmaci.
Andiamo a fare la spesa da soli, con la minor frequenza possibile e evitando raggruppamenti di persone nel piazzale antistante il supermercato o all’ ingresso degli esercizi commerciali. Se mangiamo il pane congelato messo nel congelatore da qualche giorno, evitando di uscire per acquistarlo tutti i giorni, riusciamo a sopravvivere lo stesso e diminuiamo le possibilità di contagio.
Evitiamo anche le passeggiate a piedi o in bicicletta perchè non sono necessarie.

Per evitare le occasioni di incontro tra le persone ho dovuto, mio malgrado, disporre la chiusura delle visite ai cimiteri.

Il senso di responsabilità dei singoli cittadini è fondamentale per contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus e per questo confido nella collaborazione di tutti: Ceresole è un paese forte e generoso che sa reagire.

Invito infine tutti i Ceresolesi a fare una donazione alla Fondazione del Nuovo ospedale Alba-Bra per rafforzare la terapia intensiva e sub-intensiva degli ospedali di Alba e Bra. Aiutiamo chi ci sta aiutando!
Sul sito del Comune troverete le modalità: è possibile donare anche online in modo sicuro.