Quattro appuntamenti a settembre a cura del Progetto Cultura e Turismo di Carignano

514

L’Associazione Progetto Cultura e Turismo di Carignano fissa quattro appuntamenti per il mese di settembre per visitare alcune bellezze architettoniche del territorio.

progetto cultura e turismo
Quattro appuntamenti a cura del Progetto Cultura e Turismo di Carignano (foto di Marinella Piola)

L’Associazione Progetto Cultura e Turismo di Carignano ha organizzato quattro domeniche di visite guidate a cura dei volontari dei beni culturali per il mese di settembre, in vista della riapertura di alcuni gioielli architettonici e artistici del territorio. Tutti gli eventi si inseriscono all’interno del progetto “Spazi di Meraviglia: tra orgoglio civico e illusione barocca”.

Il primo appuntamento in programma è fissato per il 12 settembre: in questa occasione, gli interessati potranno ammirare il santuario della Visitazione -meglio conosciuto come cappella del Valinotto– sito nella strada ex provinciale 138 per Virle, nei pressi di Carignano. L’edificio, progettato dall’architetto Vittone, riveste un ruolo fondamentale nel panorama architettonico mondiale in quanto è una tappa importante nei circuiti del barocco internazionale.

Spazi di Meraviglia, un progetto per valorizzare l’arte barocca del territorio

A seguire, domenica 19 settembre, verrà riaperta la chiesa dello Spirito Santo, già della Confraternita dei Battuti Bianchi, in via Vittorio Veneto a Carignano. Come spiegato dall’Associazione, questo gioiello è caratterizzato da “una splendida volta affrescata con illusioni ottiche quadraturiste, che pone il visitatore al centro di un complesso itinerario che ben fa comprendere il barocco e dall’area del coro, accessibile per la prima volta dopo anni, nella quale è possibile ammirare gli intarsi lignei di fine ‘600“.

Lo stesso giorno, presso la Villa Asinari-Piossasco di Virle Piemonte i visitatori potranno contemplare il grande salone della dimora, affrescato nel ‘700 da Giuseppe Dallamano, uno degli esponenti del Quadraturismo. Inoltre, nella chiesa parrocchiale San Siro vescovo sono custoditi due preziosi arredi seicenteschi, trasferiti nell’edificio solo nel ‘900, dopo essere stati commissionati dal principe Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano per la chiesa carignanese Santa Chiara. L’apertura è prevista nella fascia pomeridiana dalle 14 alle 18 con ultimo ingresso alle ore 17:30 e avviene grazie alla stretta collaborazione tra i volontari di Progetto Cultura e Turismo, la Pro Loco e l’Associazione Basso Lemina di Virle.

Una rampa di accesso per la chiesa dello Spirito Santo a Carignano

Infine, domenica 26 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 verranno aperti i battenti della chiesa Santo Spirito, proprietà dei Disciplinati Bianchi di Piobesi Torinese e all’interno della quale si trova il coro ligneo progettato dall’architetto Vittone.

Le visite guidate si effettueranno rispettando la normativa anti-Covid: oltre alla misurazione della temperatura corporea e al mantenimento delle distanza, sarà obbligatorio essere muniti del Green Pass e utilizzare la mascherina all’interno degli edifici.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare i numeri telefonici: 348-5479607, 338-1452945 e 333-3062695 per Carignano e 331-6204182 e 335-6822260 per Virle.

Il Valinotto di Carignano protagonista nel reportage “Restauri d’arte”