Raddoppiati i contagi Covid nel Carmagnolese in una settimana

2628

Superati i 1.200 casi di positività al Covid nell’area carmagnolese, +118% rispetto a martedì scorso. Ma il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, rassicura: “Si tratta di numeri meno significativi rispetto alla primavera”.

contagi carmagnolese 27 ottobre 2020
Dal confronto con i dati dei contagi di martedì scorso, 20 ottobre, si registra una crescita media del +118% nell’area Carmagnolese, con differenze significative tra i vari Comuni

In una settimana i casi di positività al Covid-19 nell’area del Carmagnolese sono aumentati da 567 (dato regionale di martedì 20 ottobre) a 1.238 (dato odierno, diffuso sempre dalla Regione Piemonte): un incremento del 118% in sette giorni, che fotografa una situazione di allerta, anche se non ancora di allarme.

Villastellone, Piobesi, Cambiano e Carignano sono i Comuni -tra quelli più popolosi- in cui i nuovi contagi rispetto alla settimana scorsa sono cresciuti di più del 200%. Carmagnola, arrivata stasera a 234 positivi, ha fatto segnare un +166%: martedì 20 i casi ufficiali erano infatti 88.

Ma il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, fornisce una lettura più rassicurante della situazione: “Fortunatamente, al momento, non registriamo una situazione estrema, ma resta giustamente l’allerta. Il numero di positivi è in aumento e risulta ormai considerevole dal punto di vista numerico: si tratta, però, di un dato meno significativo rispetto alla primavera, poiché deriva anche da un grande aumento dei tamponi eseguiti e sono molti i casi di asintomatici. In ogni caso, dobbiamo rispettare tutti le regole previste, che sono le uniche a poterci proteggere“.

Anche l’ospedale carmagnolese San Lorenzo -dove a oggi non è ancora stata installata la terapia intensiva, che dovrebbe essere uno degli elementi fondanti in un “Covid Hospital“- fa segnare una costante crescita dei ricoveri, ma resta sotto il livello di guardia.

Carmagnola: il Covid cambia volto alla festa dell’Immacolata 2020?

Questi i dati di dettaglio Comune per Comune, forniti dalla Regione Piemonte e aggiornati alle ore 18:30 di oggi, martedì 27 ottobre 2020 (tra parentesi, l’aumento percentuale dei casi rispetto alla scorsa settimana).

  • Vinovo 236 (+64%)
  • Carmagnola 234 (+166%)
  • Poirino 133 (+51%)
  • Racconigi 100 (+133%)
  • La Loggia 99 (+183%)
  • Santena 70 (+141%)
  • Cambiano 59 (+211%)
  • Carignano 57 (+200%)
  • Sommariva del Bosco 54 (+46%)
  • Piobesi Torinese 50 (+213%)
  • Villastellone 42 (+282%)
  • Caramagna Piemonte 20 (+300%)
  • Pralormo 18 (+200%)
  • Casalgrasso 16 (+700%)
  • Pancalieri 13 (+86%)
  • Castagnole Piemonte 11 (+120%)
  • Ceresole d’Alba 8 (+33%)
  • Polonghera 8 (+100%)
  • Osasio 6 (+500%)
  • Virle Piemonte 2 (+0%)
  • Lombriasco 2 

Per quanto riguarda i contagi rispetto al numero di abitanti, la situazione più critica si segnala a Vinovo, con 15,58 positivi al Coronavirus ogni 1.000 residenti; Piobesi (13,14) e Poirino (12,77): i tre Comuni sono oggi al quarto livello di allerta regionale su cinque.

Tra i Comuni in allerta di livello 3 compaiono tra gli altri Carmagnola (8,08 contagiati ogni mille abitanti), La Loggia (11,19), Racconigi (10,06), Cambiano (9,87), Pralormo (9,45), Villastellone (9,01) e Sommariva del Bosco (8,53).

Racconigi: tre medici di base ammalati, appello ai cittadini