Tappa a Carmagnola per il campionato italiano di Scherma storica in armatura

540

Il campionato nazionale di Scherma storica in armatura ha fatto tappa alla palestra Rayneri, in un evento organizzato dall’Associazione “Sala d’Arme Il Carmagnola”. Tra i partecipanti, l’atleta carmagnolese Giovanni Palatini.

scherma storica in armatura
Un momento dei combattimenti nella palestra di Carmagnola

La palestra Rayneri di corso Sacchirone, a Carmagnola, ha ospitato una tappa del campionato sportivo nazionale di Scherma storica, per la categoria “Hema in Armis”, ovvero con sfide tra combattenti in armatura.

Si tratta di una disciplina riconosciuta dal CONI e promossa dall’Ente di promozione sportiva CSEN, ormai largamente diffusa anche in Italia e promossa in città dall’Associazione sportiva “Sala d’Arme Il Carmagnola”.

Si sono sfidati 12 campioni provenienti da diverse associazioni di svariate regioni italiane (Campania, Toscana, Piemonte, Emilia Romagna e Lombardia), scontrandosi tra loro con indosso pesanti armature in acciaio in duelli armati regolamentati da precise norme sportive.

scherma storica in armatura
Il campione carmagnolese di scherma storica in armatura, Giovanni Palatini (foto di Maurino79)

Fra i partecipanti era presente Giovanni Palatini, uno fra i più esperti allievi della Sala carmagnolese, primo allievo del maestro Enrico Campobello.

Il carmagnolese, con un peso di quasi 130 kg (armatura compresa) ha superato con successo le fasi dei gironi con le quattro armi in dotazione (lancia, spada, azza e daga) ed è giunto ai quarti di finale nella fase eliminatoria diretta, prima di essere sconfitto per 3 a 2, dopo un’estenuante scontro, dal romagnolo Andrea Cammi.

Il Munlab di Cambiano all’Expo di Doha 2023

Sul podio, oro e argento rispettivamente per Lorenzo Toffali e Davide Gorni dell’Associazione lombarda “La Zoiosa”, e bronzo per Andrea Cammi della SSP Sport & Games.

A conclusione della manifestazione di questo sport, considerato da molti “estremo”, gli atleti si sono concessi un meritato “terzo tempo” in allegria e in pieno spirito sportivo.

Oltre ai team e agli arbitri, presente anche un pubblico di appassionati e curiosi, tra cui il sindaco Ivana Gaveglio e l’assessore allo sport Massimiliano Pampaloni; la Croce Rossa ha assicurato il necessari presidio sanitario.

Carmagnola: realizzato un podcast su Francesco Bussone e Giacomo Tornabula