Carmagnola: bilancio nel segno di manutenzioni, investimenti e sicurezza

561

Il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, presenta i principali progetti di fine mandato inclusi nel bilancio di previsione 2021 approvato dal Consiglio comunale.

carmagnola bilancio
La Giunta Gaveglio ha presentato il bilancio preventivo 2021 del Comune di Carmagnola, ultimo di questo mandato amministrativo (foto di Francesco Rasero – Il Carmagnolese)

Il Consiglio comunale di Carmagnola ha approvato il bilancio preventivo 2021, l’ultimo del quinquennio in corso con la Giunta Gaveglio alla guida della città: “Il Carmagnolese” ha chiesto al sindaco di illustrarne i principali aspetti.

«Nonostante il momento complicato, con una pandemia che ha messo a dura prova tutti i cittadini e le nostre famiglie, siamo soddisfatti di questo lavoro amministrativo di squadra -esordisce Ivana Gaveglio- Per il quinto anno consecutivo non si aumentano le tasse comunali a carico di famiglie o imprese e continuano gli investimenti, a partire da manutenzioni e riqualificazioni».

La scuola materna di Carmagnola sud, in via Sella, pronta per il 2022?

Partiamo da questo ultimo aspetto. Quali sono gli interventi principali che avete messo a bilancio per i mesi a venire?

Oltre alle numerose asfaltature, molti sono anche i progetti che riguardano il patrimonio comunale. Penso alla messa in sicurezza della biblioteca civica e alla riqualificazione del Palazzetto dello sport di via Roma, per il quale siamo in attesa di sapere esito di un bando al quale abbiamo partecipato per 450 mila euro, con co-finanziamento comunale di 150 mila. I lavori a nostro carico sono partiti e riguardano, prioritariamente, la copertura, perché da tempo il tetto è in pessime condizioni. Siamo finalmente riusciti a finanziare con 230 mila euro anche la manutenzione dei loculi del cimitero centrale nel primo campo, attesa da tempo e, con altri 200 mila, la sistemazione di alcuni marciapiedi della città per garantire la possibilità di passaggio in sicurezza a tutti. Questi cantieri riguarderanno via San Francesco di Sales, via Sommariva, viale ex Internati, viale Garibaldi, via del Porto e via Racconigi. Sempre in tema di sicurezza, utilizzeremo i contributi già ottenuti sia per la progettazione sia per la realizzazione della manutenzione straordinaria dell’alveo del torrente Meletta, per più di mezzo milione di euro. Tengo particolarmente a questo lavoro per la protezione della città sotto l’aspetto idrogeologico: essere riusciti a ottenere i fondi è stato un risultato molto importante.

Asfaltature primaverili e autunnali a Carmagnola

Quali, invece, le nuove opere?

In previsione dell’ormai imminente bando per la realizzazione della scuola dell’infanzia in via Quintino Sella, che sarà realizzata dall’Inail, abbiamo inserito le relative opere di urbanizzazione che non hanno potuto essere previste nel bando, per 150 mila euro. In parallelo, continuiamo il posizionamento di nuovi giochi per bambini nelle aree verdi cittadine, ad esempio nella scuola primaria ai Tuninetti, a Casanova e nel Terzo Comprensivo. È inoltre previsto l’avvio di molti lavori pubblici indispensabili per Carmagnola, come le rotonde di ingresso al centro commerciale Bennet, tra via Bergamina e via Novara e in via Racconigi, all’altezza della caserma dei Carabinieri; investimenti in illuminazione pubblica a Led e nuove piste ciclabili.

Una pista ciclabile da San Bernardo al centro di Carmagnola

Avete annunciato anche importanti investimenti sul tema della sicurezza. Di cosa si tratta?

Entro l’autunno saranno attive le telecamere previste dal progetto “scuole sicure” -che riguarda i plessi di corso Sacchirone, viale Garibaldi e via Marconi- insieme a quelle previste alla Vigna e nei giardini di via Ivrea e via Novara. La spesa complessiva sarà di circa 90 mila euro, comprendendo un contributo del Ministero dell’Interno di circa 20 mila euro. In parallelo, sono partiti gli interventi nelle scuole contro le dipendenze, in collaborazione con l’Asl TO5. Ulteriori risorse per 210 mila euro sono state infine destinate per la videosorveglianza in alcuni punti strategici della città, tra cui il cimitero centrale e piazza Martiri, oltre all’acquisto di telecamere mobili.

Carmagnola scommette sulla videosorveglianza

Quali altri aspetti caratterizzano il vostro bilancio di previsione 2021?

Abbiamo posto molta attenzione a destinare più fondi possibili per le politiche sociali, dai cantieri di lavoro all’emergenza abitativa; risorse aggiuntive per la scuola; fondi per sostegno al commercio di vicinato colpito dal lockdown; una grande attenzione al verde pubblico e la partecipazione a progetti con le associazioni cittadine. Inoltre, faremo anche quest’anno il possibile per partecipare a bandi regionali, statali ed europei per ottenere ulteriori risorse da investire su Carmagnola.

Il Comune di Carmagnola sostiene le aziende colpite dalla crisi Covid