Coronavirus: il contagio è arrivato a Carmagnola

13990

Il contagio da Coronavirus è arrivato anche a Carmagnola, con il primo paziente del San Lorenzo trovato ufficialmente positivo al tampone del Covid19.
Attivo il Centro Operativo Comunale, come previsto dal protocollo operativo per gestire l’emergenza.

Coronavirus Carmagnola contagio foto Francesco Rasero per Il Carmagnolese
La tenda di pre-triage del Pronto Soccorso all’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, allestita per individuare casi sospetti di contagio da Coronavirus.

Il contagio da Coronavirus è arrivato anche a Carmagnola, con il primo paziente ufficialmente positivo al tampone del Covid19 individuato all’ospedale San Lorenzo.

Lo riferiscono fonti sanitarie e lo conferma il sindaco, Ivana Gaveglio, che ha immediatamente attivato il Centro operativo comunale di Protezione Civile per coordinare l’emergenza, come previsto dal protocollo operativo.

Dopo un primo riscontro effettuato al Pronto Soccorso cittadino, il tampone realizzato appositamente per individuare il virus, come da prassi, è stato inviato a un laboratorio di analisi specializzato, che ha confermato la positività.

Coronavirus Carmagnola contagio foto Francesco Rasero per Il Carmagnolese
Il Pronto Soccorso dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, con la tenda di pre-triage allestita per individuare casi sospetti di contagio da Coronavirus.

Il primo contagiato a Carmagnola -subito posto in isolamento precauzionale all’interno di una sala apposita del nosocomio carmagnolese, per evitare ulteriori contatti con altre persone, in attesa dell’esito definitivo delle analisi- è quindi ora stato immediatamente inviato in isolamento fuori Carmagnola.

Al momento non si hanno ancora conferme di ulteriori dettagli, neppure relativi al sesso o all’età.
Stando a quanto riportato dai media alessandrini, il paziente sarebbe stato trasportato all’ospedale di Tortona, che la Regione ha trasformato in struttura specializzata per il trattamento del Covid-19.

Potrebbe però anche rivelarsi uno dei tanti casi di “falso positivo”, facendo rientrare ogni allarme. Un secondo livello di analisi, infatti, verrà ora fatto all’Istituto Superiore di Sanità a Roma, per confermare l’eventuale infezione.

Se confermato, invece, questo caso di contagio da Coronavirus a Carmagnola si andrebbe ad aggiungere a quelli -certi o ancora da verificare- di Moncalieri, Nichelino e Vinovo, tutti Comuni facenti parte dell’Asl TO5, dove sono anche alcune decine le persone poste in quarantena precauzionale (non si tratta, in questo caso, di contagiati, ma solo di misure preventive).

Coronavirus Carmagnola contagio foto Francesco Rasero per Il Carmagnolese
L’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, dove è stato confermato il primo caso di contagio da Coronavirus Covid19.

Per ora non sarebbero ancora scattate le misure di quarantena per il personale medico e infermieristico del San Lorenzo, anche se procedure precauzionali simili sono state sempre prese in tutte le strutture in cui si sono verificati casi confermati di contagio da Coronavirus.

Si stanno comunque già effettuando i tamponi a circa quaranta persone, in particolare operatori medico-sanitari del San Lorenzo, per isolare subito eventuali ulteriori casi. Inoltre, per maggiore sicurezza, si sta risalendo a tutte le persone con cui il paziente potrebbe essere entrato in contatto in ospedale.

L’ospedale San Lorenzo dispone della struttura di pre-triage, allestita la scorsa settimana dalla Protezione Civile proprio per consentire l’individuazione precoce di eventuali contagi e poter provvedere all’immediato isolamento, per ridurre al minimo le possibilità di ulteriore diffusione del virus.