Carmagnola aderisce a un nuovo progetto di cooperazione in Senegal

281

Il Comune di Carmagnola è partner del progetto “Reti al Lavoro – Percorsi in Comune per giovani e donne in Senegal”, promosso dalla Regione Piemonte e dall’AICS.

progetto cooperazione carmagnola senegal
Al via un nuovo progetto di cooperazione a favore di giovani e donne del Senegal: il Comune di Carmagnola tra i partner istituzionali [Foto d’archivio CISV]
Carmagnola mette in campo nuovi interventi di Solidarietà internazionale, aderendo in qualità di partner al progetto “Reti al Lavoro – Percorsi in Comune per giovani e donne in Senegal”, presentato dalla Regione Piemonte e promosso dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (AICS) del Ministero degli Esteri.

Obiettivo generale del progetto è quello di contribuire allo sviluppo sostenibile e inclusivo delle Comunità senegalesi, supportando le Autorità locali nella definizione di strategie volte a offrire maggiori opportunità di lavoro dignitoso per giovani e donne, prendendo a modello anche quanto realizzato nei Comuni piemontesi aderenti (oltre a Carmagnola, anche Asti e Cuneo).

L’iniziativa di cooperazione internazionale -della durata di tre anni per un budget complessivo di 1,8 milioni di euro- si svolgerà in particolare nei Comuni senegalesi di Thies, Pikine Est; Louga; Koubalan e Ronhk.
In quest’ultimo è già attivo anche il progetto per la realizzazione di un incubatoio ittico e di coltivazione di produzioni orticole, che ha visto il coinvolgimento di realtà carmagnolesi.

“Acqua, pesci, vita”: Carmagnola solidale con il Senegal

Le attività del nuovo progetto“Reti al Lavoro – Percorsi in Comune per giovani e donne in Senegal” saranno innanzitutto rivolte a funzionari e operatori delle autorità locali; giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni, disoccupati inattivi; giovani occupati con un’attività lavorativa che non garantisce un reddito adeguato o a rischio di disoccupazione; giovani che intendono intraprendere un’attività di autoimpiego e donne in condizioni di vulnerabilità.
Previsto anche il convincimento delle associazioni della Società civile locale.

Il Comune di Carmagnola ha avviato da tempo una politica di cooperazione decentrata, tramite il sostegno di progetti in diversi paesi e con campagne e iniziative di sensibilizzazione con le scuole cittadine -commentano dalla Giunta Gaveglio- Fin dal 2005 con la Rete dei Comuni Solidali si sono avviati progetti di cooperazione decentrata nell’area saheliana dell’Africa, in particolare in Niger e in Senegal.

22 nuovi aderenti alla ReCoSol, tra cui Karmadonne