Home / Carmagnola / Finiscono le vacanze, ma non le emergenze

Finiscono le vacanze, ma non le emergenze

Riceviamo e pubblichiamo:
I due mesi appena trascorsi sono stati caratterizzati da costanti e frequenti (nonché drammatiche) richieste di sangue di tipo 0 negativo e 0 positivo.
Come ormai risaputo, sono i due gruppi più ricercati, in quanto universali.
Lo 0 negativo è infatti il gruppo che può essere trasfuso a chiunque, ma può ricevere soltanto questo tipo.
Lo 0 Positivo invece può essere trasfuso a tutti i gruppi positivi, e ricevere soltanto i gruppi
0+ e 0-, ed è uno dei gruppi più diffusi nelle nostre zone.
Coloro che  che non conoscono il proprio gruppo sanguigno, non perdano l’occasione di conoscerlo:
li invitiamo nella sede dei Donatori di sangue che, in prima seduta, faranno gli esami infettivologici: in breve tempo sarà comunicato l’esito di tali esami, gruppo sanguigno compreso, oltre alla idoneità a donare il sangue e
diventare donatori attivi.
Saranno costantemente monitorati tramite gli esami che vengono effettuati a ogni donazione e avranno sempre il controllo della salute, il bene più prezioso per chiunque, oltre ad aiutare coloro che questo prezioso bene l’hanno
perso, aiutarli a ritrovare quel diritto sancito dalla Costituzione: la salute.
Le emergenze non sono terminate, le emergenze non conoscono vacanze e non vanno in ferie.
Nonostante la buona risposta ai numerosi appelli, la situazione rimane ancora critica a causa della difficoltà a
reperire donatori nel periodo estivo, periodo caratterizzato dalle numerose partenze per le vacanze.
La Fidas è in prima linea per fronteggiare l’emergenza, ma serve l’impegno di tutti coloro che godono di buona salute per soddisfare le richieste degli ospedali. Per poter esercitare il diritto alle migliori terapie, e la terapia trasfusionale è tra queste, occorre a volte adempiere a dei doveri, anche se sono solo doveri morali, sono comunque gesti che salvano la vita ad alcuni, e migliorano la vita di molti altri. Sono gesti che non ci costano
nulla, se non qualche minuto del nostro tempo, tempo che diventa prezioso solo per coloro che traggono beneficio da questo gesto “Il dono del sangue o del plasma o delle piastrine”.
E pensate che il beneficiario del vostro generoso gesto potrebbe essere una persona a voi cara, o una persona che potrebbe diventarla!
Nella calca delle serate o nei pomeriggi della Sagra del Peperone, guardate i visi degli anziani, dei bambini o anche degli adulti che sembrano in piena salute, e considerate che forse una (seppur piccola) percentuale di queste
persone si trova lì perché qualche donatore ha allungato il braccio per lui.
Nel mese di settembre i prelievi collettivi si terranno nella sede Fidas di via Ronco nei giorni martedì 6 e venerdì 16, come sempre, dopo aver consumato una leggera colazione, dalle 8 alle ore 11,15. Vi aspettiamo numerosi e auguriamo a tutti una buona Sagra!

Leggi anche

Michele Vicino

Addio al presidente Michele Vicino, il “Bruno Longo” in lutto

Un profondo lutto ha colpito il centro sociale comunale “Bruno Longo” di via Torino, in …