Stasera si riunisce il Consiglio comunale di Carmagnola

226

Otto punti all’ordine del giorno (con 11 interpellanze e una mozione da parte dell’opposizione) per la seduta di questa sera del Consiglio comunale. All’attenzione dell’Assise civica anche il regolamento edilizio e quello relativo ai campi nomadi.

Consiglio comunale CarmagnolaSi torna a riunire questa sera -giovedì 28 giugno, alle ore 20,30 nell’apposita sala del municipio- il Consiglio comunale di Carmagnola.

Una nuova seduta, dopo quella straordinaria della settimana scorsa dedicata esclusivamente a esprimere solidarietà (da parte di tutte le forze politiche presenti) all’assessore Alessandro Cammarata per l’incendio della propria autovettura.

Questa sera, l’ordine del giorno prevede otto punti.
Si parte, come da prassi, dalle eventuali comunicazioni del presidente del Consiglio, Paolo Sobrero, e del sindaco, Ivana Gaveglio.

Quindi spazio alle interpellanze, presentate dai consiglieri di opposizione.
Otto quelle a firma del Movimento 5 Stelle, che riguardo gli oneri di mitigazione del centro commerciale “Carmagnola”, l’accesso ai bandi regionali per l’edilizia scolastica, il bando regionale per la sicurezza della circolazione ciclistica, i crediti inesigibili, il bilancio sociale, il tavolo di lavoro sull’aria, il parcheggio pubblico del condominio “La Galleria” e il controllo sull’applicazione dei regolamenti.
Il Partito Democratico – Carmagnola Insieme sollecita invece risposte sul Consorzio socio-assistenziale Cisa31, sulla situazione di via Volta e sugli aumenti e disguidi legati alla Tari.

Quindi una mozione, a firma sempre del Pd, sulla messa in sicurezza dell’incrocio tra via Racconigi e via del Porto.

Dopo l’approvazione formale dei verbali della seduta del 10 maggio, l’Assise civica affronterà quindi l’interpretazione della regolamentazione comunale in materia di campi nomadi.

Gli ultimi due punti in discussione riguardano infine l’approvazione del regolamento edilizio e la modifica al regolamento su dehors permanenti o stagionali, con proposta di riduzione a un anno della durata della concessione.

L’accesso alle sedute del Consiglio comunale è aperto a tutti. I lavori si possono seguire anche in streaming, collegandosi dal sito istituzionale del Comune.