Fiera di primavera, novità in vista

244

Si va definendo il programma della Fiera di Primavera, in programma il 10 e 11 marzo.

L’edizione 2018 presenterà alcune novità nella distribuzione delle aree fieristiche, al fine di rendere più omogenea e fruibile la Fiera nonché per adempiere alla normativa in materia di sicurezza degli eventi.

Gian Luigi Surra

«Accogliendo le richieste dei rappresentanti delle macchine agricole, gli operatori dell’area di Piazza Martiri saranno ricollocati in piazza Mazzini e in altre aree vicine al parco comunale -spiega l’assessore all’agricoltura, Gian Luigi Surra, che ha curato la concertazione con gli agricoltori- In questo modo si pone rimedio all’esigenza manifestata da molti di essere collocati più vicini al cuore della fiera, piazza Italia. Stiamo inoltre lavorando per creare un unico spazio espositivo agricolo, sfruttando tutto l’asse di viale Garibaldi».
Le bancarelle mercatali saranno a loro volta collocate in piazza IV Martiri. Viene invece confermata l’impostazione complessiva della fiera, che inizierà il sabato con gli espositori del settore agricolo e la rassegna zootecnica. La domenica mattina saranno posizionati il Mercantico lungo l’asse di via Valobra e la parte mercatale della fiera.
Nelle scorse settimane si sono svolti inoltre alcuni incontri con i rappresentanti dell’Arap, che hanno confermato la presenza della rassegna zootecnica dei bovini di razza Piemontese in occasione della Fiera di Primavera e della rassegna della Frisona in concomitanza con Ortoflora, il prossimo 7 e 8 aprile.
In tali occasioni saranno presenti il Consorzio Coalvi e i rappresentanti del marchio del latte piemontese “Piemunto”.
«Un’altra novità sarà l’utilizzo della struttura fieristica di piazza Italia, prospiciente viale Garibaldi -aggiunge l’assessore- Confidiamo infatti in una consegna parziale della struttura in attesa del collaudo complessivo.
In previsione di tale prospettiva, l’ufficio Agricoltura e Commercio sta lavorando per allestire un’area espositiva dell’agroalimentare carmagnolese».
Anche in occasione della Fiera di Primavera particolare attenzione sarà prestata alla tematica della sicurezza, così come già avvenuto in occasione della Sagra del Peperone a settembre e della processione dell’Immacolata l’8 dicembre. «Anche in questa occasione saranno adottate tutte le misure necessarie per lo svolgimento in sicurezza dell’evento, che rientra tra le principali manifestazioni del territorio carmagnolese», conclude Surra.