Iniziative contro la violenza sulle Donne a Santena e Villastellone

286

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne 2021, i Comuni di Santena e Villastellone patrocinano una serie di iniziative dal titolo “L’amore non fa male”.

Santena Villastellone violenza donne
Il 25 novembre è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne

I Comuni di Santena e Villastellone, in collaborazione con alcune associazioni del territorio, patrocinano il progetto “L’amore non fa male“, una serie di iniziative per sensibilizzare e contrastare la violenza sulle Donne.

“Sono molte le vittime che spesso, a causa di situazioni familiari fragili, scelgono di non denunciare i propri aguzzini -esordisce Alessia Perrone, consigliera con delega alle pari opportunità del Comune di Santena- Per questo la nostra Amministrazione prosegue le campagne di sensibilizzazione, affinché gli episodi siano sempre più rari”. 

Giornata contro la violenza sulle Donne, tante iniziative a Carmagnola

Gli eventi partiranno il 24 novembre, alle ore 20:30, con un incontro dal titolo “Le donne nella storia: che donne! Giulia di Barolo e Artemisia Gentileschi“, che si terrà alla biblioteca civica di Santena.

Giovedì 25 novembre a Villastellone, nell’Auditorium di piazza 1 Maggio, sarà proiettato lo spettacolo teatrale “Ti amo da morirne” e, il giorno successivo, il film “Nome di donna“.

Infine sabato 27 novembre, nei locali della Pro Loco di Villastellone, la giornalista Sara Bauducco e la consigliera Perrone, referente degli Stati Generali delle Donne per il Piemonte, presenteranno il libro “L’atlante delle Donne” di Joni Seager.

Veronica Macrì, in arte Leona, da anni attiva nella lotta per i diritti delle donne e sociali attraverso la sua produzione artistica e musicale, trasmetterà integralmente la giornata del 27 sul suo canale Twitch, in collaborazione con lo staff di Area 51 Network. Durante la diretta interverranno tutte le persone coinvolte nell’evento per approfondire e avvicinare un pubblico di giovanissimi alla tematica della parità di genere. Tutte le donazioni ricevute dal canale verranno devolute allo sportello anti-violenza InRete di Santena.

Panchine rosse contro la violenza sulle donne e l’indifferenza

Per tutto il mese di novembre poi Santena sarà “vestita a tema”: la fontana di piazza Martiri sarà illuminata di rosso, saranno esposte griglie informative contro la violenza nel centro cittadino, saranno organizzati corsi di empowerment femminile e nelle vetrine dei negozi di Santena saranno esposte locandine: “La denuncia è l’unica strada da percorrere, ma per farlo è necessario che tutta la comunità sostenga le vittime, innescando una rete di solidarietà contro la violenza –spiega Perrone– Per l’edizione 2021 abbiamo voluto fare un omaggio a Shamsia Hassani, un’artista afgana che ha dedicato le sue opere alle donne del suo Paese e del mondo”. 

La Giornata mondiale contro la violenza di genere non si rivolge solo a chi è vittima, ma anche a chi assiste o sospetta situazioni di maltrattamento“Scegliendo di esporre la locandina all’interno della attività commerciali e degli uffici pubblici e privati, ci aiuterete a veicolare un messaggio di denuncia e allo stesso tempo aiuterete i vostri concittadini –spiega Lidia Pollone assessora alle politiche socialiOgni piccolo gesto può essere d’aiuto e innescare un’azione positiva per il futuro”. 

Erica: l’App della Regione Piemonte contro la violenza sulle donne

A Santena lo sportello Inrete del Centro Antiviolenza è attivo il giovedì mattina, dalle 9:30 alle 12:30, alla farmacia Cavour di via Tana 6, ma in ogni occasione si possono contattare i numeri 1522 o 800-984548.

Nel corso del 2021 i femminicidi sono stati più di 80 e il dato non accenna ad arrestarsi: “Per fermare questa crescita –conclude Perrone– è necessario informare le vittime e creare una comunità capace di riconoscere e combattere la violenza contro le donne. Nessuna è sola se può contare su una rete d’aiuto e sostegno“. 

Castagnole: opere di Marta Valls in mostra in vista del 25 novembre