Luca Robaldo è il nuovo presidente della Provincia di Cuneo

166

Già sindaco di Mondovì, Luca Robaldo è stato eletto nuovo presidente della Provincia di Cuneo, superando Roberto Dalmazzo, primo cittadino di Lagnasco.

robaldo presidente cuneo
Luca Robaldo è il neo-eletto presidente della Provincia di Cuneo (foto: Vallauri – Uff. Stampa Provincia di Cuneo)

È Luca Robaldo il nuovo presidente della Provincia di Cuneo, che succede a Federico Borgna, già sindaco del capoluogo e non ricandidabile. Con 43 826 voti Robaldo ha battuto il candidato Roberto Dalmazzo, primo cittadino di Lagnasco, che ha ottenuto 38 164 voti.

Nato a Ceva nel 1985, Luca Robaldo ha ricoperto in questi anni numerosi incarichi politici ed amministrativi: è stato assistente parlamentare tra il 2010 e il 2015, collaboratore esterno di segreteria e segretario particolare del ministro per gli Affari Regionali e ancora assistente parlamentare fino al 2019. Dal 2020 all’aprile 2022 ha ricoperto la carica di responsabile dell’Ufficio di comunicazione del presidente della Giunta regionale del Piemonte. È sindaco di Mondovì dal 2022, di cui era già stato assessore nella Giunta Adriano dal 2017.

I risultati delle elezioni politiche 2022 nei Comuni del Carmagnolese

Da sempre interessato allo sviluppo e al marketing territoriale, ha frequentato corsi rivolti alla formazione e alla conoscenza dell’attività dell’Unione Europea, con particolare focus sulla partecipazione ai bandi europei, così come corsi dedicati alla conoscenza del territorio e delle sue tradizioni. Vicino al mondo dell’associazionismo e del volontariato, nel 2008 ha contribuito a fondare il Leo Club Mondovì Monregalese di cui è diventato presidente, ed è oggi impegnato nel mondo del Lions Club International.

Ringrazio tutti i colleghi amministratori per il supporto e il sindaco di Lagnasco, l’amico Roberto Dalmazzo, per questa bella, intensa e molto corretta campagna elettorale -ha dichiarato il neo presidente Robaldo- C’è tanto da lavorare, ci rimbocchiamo le maniche prendendo il testimone da Federico Borgna”.

PNRR: Racconigi presenta una candidatura per lavori al Museo della seta