Santena celebra il giorno della Memoria e del Ricordo

227

Il Comune di Santena ha organizzato alcuni eventi per sensibilizzare la popolazione, celebrando il Giorno della Memoria e il Giorno del Ricordo.

Santena giorno Memoria Ricordo
A Santena le celebrazioni del Giorno della Memoria e del Giorno del Ricordo

Il Comune di Santena unisce le celebrazioni per il Giorno della Memoria e il Giorno del Ricordo, aderendo a diverse iniziative per onorare le morti che hanno segnato la storia d’Italia, d’Europa e del Mondo.

«L’obiettivo è mantenere viva la consapevolezza e trasmettere un monito universale per non dimenticare e non commettere gli stessi erroricommenta Roberto Ghio sindaco del Comune di Santena- Diversi genocidi, seppur distanti nel tempo e nello spazio, continuano a ripetersi in varie parti del mondo, compresi Israele, Palestina, Ucraina, Iran, Afghanistan e nei massacri spesso dimenticati dell’Africa e dell’Asia”.

Santena: nuovi membri per il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Dichiara invece Ugo Cosimo Trimboli, assessore alla Cultura: «Il Comune di Santena anche quest’anno aderisce al progetto “Treno della Memoria“, finanziando il viaggio di alcuni ragazzi santenesi che andranno in visita ai campi di concentramento.  Un gesto concreto che, come Comune, vogliamo garantire perché contribuisce a promuovere consapevolezza tra i giovani, preservando la memoria e promuovendo l’educazione con esperienze significative».

Con il proposito di sensibilizzare la comunità e portare avanti il testimone tra generazioni, il programma 2024 prevede, oltre all’adesione al progetto del Treno della Memoria, due eventi. Sabato 3 febbraio alle ore 21 al Teatro Elios andrà in scena la compagnia “Colpi di Scena” di Vinovo con lo spettacolo teatraleProcesso a dio” dedicato all’Olocausto. Domenica 4 febbraio, invece, alle ore 11:15 in piazza Martiri della Libertà si terrà un omaggio al Monumento ai Caduti e alle lapidi che ricordano le Vittime dell’Olocausto e le Vittime delle Foibe. Alle 11:30 in Sala del Consiglio Comunale si svolgerà l’intervento16 ottobre 1943 rastrellamento del ghetto di Roma” a cura dell’associazione Le Radici della Memoria.

«Questi eventi mirano a unire la comunità di Santena nella riflessione, nel rispetto e nella commemorazione delle vittime di tragedie storiche, incoraggiando un dialogo aperto sulla necessità di promuovere la pace, la comprensione e la consapevolezza storica. La memoria è un pilastro fondamentale per la costruzione di un futuro più giusto e solidale. Invitiamo tutti i cittadini di Santena a partecipare attivamente a questi eventi, affinché la memoria delle tragedie passate possa illuminare il nostro cammino verso un mondo migliore», conclude il sindaco Roberto Ghio.

Santena avvia la stesura del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche