Buoni Spesa a Ceresole d’Alba: ecco le modalità

559

I residenti a Ceresole d’Alba possono presentare domanda per i “buoni spesa” alimentari legati all’emergenza Coronavirus. Sul sito tutti i dettagli e i moduli.

Ceresole Alba Buoni Spesa
Attivo anche a Ceresole d’Alba il “Buono Spesa” alimentare per far fronte all’emergenza Coronavirus

Da oggi, giovedì 2 aprile 2020, è possibile, per i nuclei familiari di Ceresole d’Alba in difficoltà economica derivante dall’emergenza COVID-19, presentare le richieste per l’erogazione dei “buoni spesa”, istituiti dal Comune in attuazione all’ordinanza della Protezione civile del 29 marzo.

I contributi saranno erogati secondo tre fasce, a seconda del numero di membri del nucleo famigliare:

  • 100 euro per famiglie fino a 2 componenti
  • 200 euro per famiglie fino a 4 componenti
  • 250 euro per famiglie oltre i 4 componenti

Le famiglie potranno spendere questi buoni solo per l’acquisto di generi alimentari (esclusi gli alcolici) e solo negli esercizi commerciali che hanno aderito alla richiesta dei servizi sociali comunali:

  • Langa e Roero Commerciale snc, piazzale dei Ciliegi 7
  • Agrimacelleria Milena, via Martiri di Ceresole 55

Possono accedere al beneficio i cittadini residenti nel Comune di Ceresole d’Alba che si trovano in condizione di fragilità economica causata dall’emergenza Coronavirus –spiegano dall’Amministrazione di CeresoleI buoni spesa verranno erogati sino ad esaurimento del contributo assegnato al Comune dal Dipartimento della Protezione Civile“.

Il Comune avvisa anche che -siccome le modalità con cui verranno definite le persone destinatarie delle iniziative di solidarietà alimentare sono in fase di emanazione da parte degli organi competenti- non è escluso che qualcuno di coloro che hanno fatto istanza venga escluso in ragione di queste linee guida in fase di emanazione.

Nella gestione delle risorse verrà data priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico (Reddito di Cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale) -aggiungono da Palazzo civico- Chi dichiara il falso, oltre ad essere immediatamente escluso dai benefici, verrà denunciato nelle sedi competenti“.

L’Istanza deve essere presentata esclusivamente con il modello scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente e va inviata preferibilmente via mail al seguente indirizzo: demografici@comune.ceresoledalba.cn.it, accompagnata dalla scansione di un documento di identità di chi la presenta e degli ulteriori documenti utili alla gestione della domanda.

Per chi non è in grado di inviarla via email può essere consegnata agli uffici comunali previo appuntamento telefonico al numero 0172574135. Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.

Il beneficio potrà eventualmente essere rinnovato allo scadere del periodo quindicinale, fatta salva la disponibilità di risorse e previa presentazione di nuova istanza attestante il permanere della condizione di necessità. Il bando rimane valido fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Per informazioni, contattare l’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Ceresole d’Alba al numero 0172-574135 interno 2.