Previsioni Settimana 06-09 Dicembre: torna la neve in pianura!

1111

Il Piemonte continua ad essere esposto a correnti più fredde e secche nord occidentali che hanno alimentato in modo continuativo l’afflusso di aria fredda sulla regione, portando le temperature minime a scendere gradualmente e posizionarsi stabilmente sotto gli zero gradi (stamattina sono stati registrati diffusamente valori tra -3 e -4 gradi nel pinerolese).

Tra domani e martedì queste correnti verranno gradualmente a mancare per un cedimento del vortice di bassa pressione che, dalla sua posizione sul centro Europa, le convogliava verso il nord Italia. La settimana inizierà quindi con un temporaneo rialzo dei valori di pressione che consentiranno di avere ancora condizioni di tempo stabile soleggiato, con valori termici stabili nottetempo ed in leggero aumento durante il giorno. Dal pomeriggio/sera di martedì la situazione però cambierà rapidamente. L’anticiclone azzorriano attualmente posizionato sulla penisola Iberica subirà un netto indebolimento lasciando spazio ad una discesa di una veloce ma incisiva perturbazione atlantica verso il Mediterraneo centro-occidentale.

Questa saccatura di matrice polare-marittima raggiungerà le Alpi nella giornada dell’Immacolata, mercoledì 8 dicembre. Il suo incedere verso il Mediterraneo, porterà una rapida rotazione delle correnti in quota, che si disporranno da Sudovest in alta quota e dai quadranti nord orientali nei bassi strati verso il suolo. Il conseguente afflusso di aria più umida e mite in risalita dal mare, in scorrimento su uno strato di aria più fredda sedimentata al suolo porterà nevicate diffuse su tutta la pianura Piemontese.

La ventilazione in quota sud-occidentale è sempre poco generosa di precipitazioni per la fascia di pianura occidentale e per le medie vallate del torinese che tendono a restare sottovento le Alpi. Seppur i picchi precipitativi siano quindi previsti sull’est della Regione e sui rilievi di confine che sono maggiormente esposti a tali correnti, il carmagnolese si troverà in una posizione a cavallo tra l’ombra torinese e le prime aree orientali che non risentiranno dell’oppsizione dell’arco alpino. Le nevicate saranno potenzialmente a tratti di intensità moderata, soprattutto spostandosi verso le langhe e l’astigiano. Maggiori dettagli sugli accumuli potranno essere ipotizzati nelle prossime ore ma localmente potrebbero cadere anche 10/15cm di neve.

La perturbazione sarà quindi incisiva ma anche piuttosto rapida, con tutte le precipitazioni concentrate in mattinata e nel primo pomeriggio. Successivamente i fenomeni cesseranno a partire da ovest ed in serata potrebbero già avanzare le prime schiarite. In caso di rasserenamento totale durante la notte attenzione a possibili estese gelate con temperature abbondantemente in crollo di parecchi gradi sotto lo zero. La successiva giornata di giovedì dovrebbe poi essere ampiamente soleggiata e con temperature massime in aumento.

Seguiranno aggiornamenti direttamente sulla nostra pagina facebook.

Buona settimana a tutti!