Solidarietà a Racconigi: i fondi raccolti e come sono stati spesi

221

L’assessore Tribaudino fornisce un primo bilancio della raccolta fondi per l’emergenza Covid-19 a Racconigi, con oltre 18 mila euro raccolti.

Tribaudino fondi Racconigi
L’assessore Alessandro Tribaudino

Ha superato i 18 mila euro la raccolta fondi lanciata da Comune di Racconigi e dalla Protezione Civile locale, per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
L’assessore Alessandro Tribaudino ha aggiornato i dati relativi alle donazioni raccolte, che a metà mese avevano raggiungo i 18.840 euro e fornito un resoconto delle spese effettuate.

Con i fondi raccolti sono stati assegnati buoni spesa (del valore di 50 euro ciascuno, da utilizzare negli esercizi commerciali cittadini per l’acquisto di generi alimentari, ndr) ad altre 31 famiglie in grave difficoltà finanziaria, le quali però non possono accedere alle altre misure pubbliche di solidarietà alimentare -spiega Tribaudino- Esse si aggiungono alle altre 20 a cui erano già stati assegnati i predetti buoni, per un totale complessivo di 2.550 euro”.
Con i fondi comunali, invece, erano stati assegnati ulteriori buoni spesa del valore di 200 euro a 174 famiglie racconigesi.

Altri 1.500 euro, oltre ai 500 già utilizzati in precedenza, sono stati destinati all’acquisto di generi alimentari e per l’igiene personale, su richiesta del Banco Alimentare, al fine di arricchire i pacchi alimentari distribuiti a famiglie in condizioni di bisogno.

“Anche se ci sono alcuni segnali positivi rispetto all’evoluzione della pandemia e le attività produttive stanno lentamente ripartendo, le difficoltà economiche di moltissime famiglie sono ancora enormi -sottolinea l’assessore- Il Governo ha previsto il reintegro del fondo di solidarietà comunale a seguito dell’emergenza alimentare: siamo quindi fiduciosi di poter continuare nell’azione di distribuzione dei buoni spesa.

Da Tribaudino arriva quindi l’invito ai racconigesi, in attesa che i fondi statali siano disponibili, affinché continuino a sostenere la raccolta fondi per consentire di ampliare il numero di famiglie da aiutare.
Un grazie ancora alle persone che hanno contribuito alla raccolta fondi ed alle Associazioni cittadine, Compagnia di Santa Barbara, Croce Rossa Italiana, Banco Alimentare, che, in questo difficilissimo momento, continuano a svolgere una encomiabile azione di volontariato“, conclude.

Queste le coordinate per chi volesse contribuire: IBAN IT03R0630546690000160158005 intestato a Compagnia di Santa Barbara; causale Emergenza Covid-19.