Luna, 50 anni dopo: un ricco programma di eventi

398

Da maggio all’autunno, in tutto il torinese, un ricco programma di appuntamenti per celebrare i 50 anni dello sbarco sulla Luna. Anche la Turin Space Activity sarà coinvolta, con il lancio di una sonda ispirata al “Columbia”.

 

Anniversario 50 Luna INFINI-TO

Luglio 1969: il comandante Neil Armstrong (1930-2012) non ancora trentanovenne, muove il primo passo sul nostro satellite, la Luna. Il resto è Storia.
Sono passati 50 anni in cui lo sviluppo dell’Umanità ha subito un’accelerazione, indipendentemente dai più disparati e articolati pareri. Chi c’era allora e c’è oggi, quest’anno ha la possibilità di rivivere quei momenti, visto che in tutto il mondo si festeggia questa grande conquista.

Ce ne occupiamo direttamente perché -oltre ad avere un’importanza mondiale- siamo stati coinvolti dal punto di vista territoriale con il nostro inviato, Riccardo Borelli, che ha seguito le varie fasi, documentandole nei particolari come ufficio stampa accreditato presso la TSA – Turin Space Activity, divisione Spazio di PVI – Piloti Virtuali Italiani, un’organizzazione di appassionati di Spazio di Torino e cultura aeronautica a livello nazionale.
TSA ha lanciato per ben due volte dall’avio-superficie di Ca’ Matilde a Carmagnola, due sonde nella stratosfera (missioni cosiddette “near space”, a circa 40 km dalla Terra) con esperimenti scientifici a bordo: nel luglio del 2016 la missione servì per testarne la fattibilità e nel luglio del 2018, la sonda catturò anche delle particelle (diverse sfere metalliche di diametro sino a 1,5 millimetri), attraversando la coda della cometa Swift-Tuttle, meglio conosciuta per le stelle cadenti del 10 agosto della notte di San Lorenzo. Il sistema di cattura è stato ideato e costruito dalla squadra di appassionati capitanati dal comandante delle missioni Roberto Aliberti, con un basso costo del progetto ma un grande risultato scientifico nell’ambito sperimentale; molta rilevanza è stata data dai media e dalla Rai.

Quest’anno la TSA, in occasione dell’anniversario, metterà in campo la sua terza missione con l’obbiettivo di lanciare, tramite un pallone stratosferico, una sonda costruita in scala 1:6 simile al modello della capsula Columbia (modulo di comando e servizio) che portò i tre astronauti nell’ orbita della luna, anch’essi riprodotti all’interno nei minimi particolari.
Il nuovo esperimento dovrà testare un materiale protettivo refrattario per le radiazioni cosmiche, rilevate nell’ultima missione e dannose per l’uomo in eventuali viaggi interstellari alla conquista di Marte. Di questa missione si sta interessando un Ente che è il fiore all’occhiello a livello europeo dello Spazio, INFINI-TO, il Parco astronomico del Planetario di Torino a Pino Torinese, che fa da “trait d’union” con un ricco programma di iniziative di svariati addetti ai lavori per questo importante anniversario, patrocinato da Regione Piemonte e sponsorizzato da vari enti e associazioni.

Gli appuntamenti per il 50° anniversario dello sbarco sulla Luna:
Fino al 19 maggio alla Palazzina Siva di  via Leinì 84 a Settimo Torinese “Destinazione Luna” (informazioni allo 011/8028745). Il 18 maggio a Villarbasse, Palazzo Mistrot: “Apollo 50”, Paolo Nespoli alle 10,30 inaugura “Nello Spazio per la Terra”. Il 9 giugno, nel contesto di Mirafiori Scienza, La Luna al Mausoleo presso il Mausoleo della Bela Rosin in strada Castello di Mirafiori 148 a Torino, Circoscrizione 2. Il 13 luglio dall’avio-superficie “Astigiana” di Castello di Annone (Asti), lancio della sonda Columbia con i tre astronauti modellati in scala 1:6 e negli hangar percorso museale e modellistico a cura di Turin Space Activity.

Al Planetario di Pino Torinese:  il 18 maggio “La missione Apollo 10″ live in Planetario; il 21 luglio inaugurazione dello spettacolo “Quel piccolo grande passo”; il 7 giugno “Notte al Planetario” (dai 6 agli 11 anni), il 7 luglio “Bombetta sulla Luna” (dai 4 anni); dal 16 al 21 luglio “Moon Week”, con osservazioni al telescopio, simulatori, approfondimenti scientifici, musica e lettura: un’intera settimana dedicata alla Luna.
Inoltre, da maggio a luglio, “Seguilaluna”, osservazioni al telescopio della luna dalle più belle piazze e parchi della città e presso il Museo A come ambiente l’11 maggio.

In programma anche conferenze, mostre e altri appuntamenti, fino all’autunno.
Per approfondimenti e maggiori informazioni scrivere a info@planetarioditorino.it, visitare il sito www.planetariotorino.it oppure chiamare il numero 011-8118737.