Torna il buono sport comunale a Carmagnola

382

Torna il “buono sport” comunale a Carmagnola, rivolto agli studenti dalle elementari alle superiori e valido per la stagione sportiva 2019-2020.

 

buono sport

Torna anche quest’anno il “buono sport” comunale, che sarà rivolto agli studenti dalle elementari alle superiori e valido per la stagione sportiva 2019-2020.

Si tratta di un progetto dell’Assessorato allo Sport per offrire agevolazioni economiche per la pratica sportiva dei bambini e ragazzi dalla prima elementare alla quinta superiore, appartenenti a famiglie in situazioni di difficoltà economica.
Sul sito del Comune di Carmagnola è presente il testo integrale dell’avviso pubblico, con l’indicazione delle Associazioni sportive convenzionate; la presentazione delle domande è prevista entro il 20 settembre 2019.

Per presentare la domanda, il beneficiario dovrà essere residente a Carmagnola dal 1 gennaio 2018 e frequentare la scuola nel prossimo anno scolastico; la famiglia dovrà presentare un certificato Isee valido, non superiore a 7 mila euro. Alla graduatoria potranno partecipare anche studenti di Carmagnola che frequentano scuole di altri Comuni.

Il progetto “Buono Sport 2019-2020” si dividerà in due ambiti, per fasce di età.
Per le scuole elementari e medie, l’Ufficio Sport valuterà l’ammissibilità delle richieste e stilerà una graduatoria basata sull’Isee. Quindi verrà stabilità l’agevolazione economica, che andrà dal 50% al 70% del costo annuale richiesto dall’Associazione sportiva prescelta. L’importo verrà erogato direttamente all’Associazione sportiva; la parte restante il pagamento rimarrà in carico alla famiglia.
Per i ragazzi delle scuole superiori, oltre all’Isee, conterà per il 60% anche la media dei voti scolastici dell’anno precedente. Anche in questo caso l’agevolazione -un forfait di 200 euro- verrà erogata direttamente all’Associazione Sportiva che lo studente avrà prescelto tra quelle convenzionate.

«Il “buono sport” è dedicato alle famiglie che si trovano in difficoltà economica e che spesso, per tale motivo, devono compiere delle scelte obbligate che purtroppo spesso portano forzatamente ad escludere i figli dalla pratica sportiva, che oltre ad essere una condizione determinante per la salute rappresenta anche un forte fattore di integrazione capace di creare legami all’interno della Comunità commenta l’assessore allo Sport, Massimiliano PampaloniRingrazio per la collaborazione la maggior parte delle realtà associative sportive del territorio, la cui collaborazione permette di ripetere questo progetto per il terzo anno consecutivo».

Per maggiori informazioni, chiamare lo 011-9724221 o scrivere a sport@comune.carmagnola.to.it.