Un prato in piazza Sant’Agostino, pesce d’aprile dell’assessore Pampaloni

97

Un prato d’erba a ricoprire piazza Sant’Agostino “come nel Cinquecento”: l’assessore Pampaloni fa il pesce d’aprile su Facebook. E molti ci cascano.

Pampaloni pesce d'aprile
Il rendering della presunta piazza Sant’Agostino con prato verde e area giochi, pubblicato su Facebook dall’assessore Pampaloni per il suo “pesce d’aprile” carmagnolese

Molti utenti carmagnolesi di Facebook hanno “abboccato” al pesce d’aprile dell’assessore Pampaloni, messo online dal proprio profilo social e diffuso anche in alcuni gruppi di discussione legati alla città.

Piazza Sant’Agostino ritorna in erba: il nuovo prato nell’area pedonale sarà realizzato entro l’estate, in linea con l’azione di recupero delle tradizioni storiche“: così Pampaloni ha annunciato nel suo post-burla in occasione del 1° aprile.

Un rendering della piazza -con prato all’inglese, ma anche scivoli e giochi per bambini- accompagnava la dichiarazione dell’assessore, che si auto-attribuiva la nuova delega alla Valorizzazione storico culturale di Carmagnola.

Pampaloni pesce d'aprile
Il testo pubblicato sui social da Pampaloni, dopo l’ammissione della burla legata al 1° aprile

Non mancavano i presunti riferimenti storici: “Come testimoniato anche dal famoso dipinto del Giovanni Battista Della Rovere, esposto nella sala del Consiglio comunale della città e raffigurante il voto devozionale dei capifamiglia superstiti nel 1522 alla Madonna per chiedere protezione dalla peste, la piazza si presentava con il manto in erba, dando risalto alla bellezza austera della facciata della chiesa di Sant’Agostino“.

Pampaloni ha pensato anche al porfido, oggi presente nella pavimentazione della piazza: “verrà ricollocato nella adiacente piazza Berti“. E annunciava il fantomatico plauso da parte di non meglio specificate associazioni ambientaliste: “una decisione attesa che riflette l’attenzione dovuta all’ambiente. Il nuovo prato contribuirà nell’assorbimento della CO2”.

Carmagnola: un progetto da 4 milioni per il recupero di Sant’Agostino

Il post si concludeva con un link a un articolo de “Il Carmagnolese” in merito al progetto da 4 milioni di euro per la riqualificazione del complesso monastico di Sant’Agostino, all’interno del quale sarebbe dovuto rientrare l’intervento di creazione del prato e dell’area giochi per bambini.

Decine gli utenti che non hanno colto lo spirito burlesco del post e hanno commentato -chi positivamente, chi negativamente- il presunto progetto.

Fino all’ammissione dello stesso assessore Pampaloni: “Scusatemi! Non ho resistito alla tentazione del mio primo pesce d’aprile. Ringrazio tutti, chi ha capito subito lo scherzo e chi ha fatto finta di non capirlo e ha retto il gioco“.

Un volume dedicato all’esperienza del “Giardino 500”