Città metropolitana di Torino: proseguono le asfaltature delle Provinciali

285

La Città metropolitana di Torino fa il punto sulle asfaltature eseguite, in corso e in programmazione per le strade provinciali del Carmagnolese.

asfaltature strade provinciali torino
Tante le asfaltature eseguite, in corso e in programmazione per le strade provinciali della Città metropolitana di Torino [immagine di repertorio]
Prosegue il piano delle asfaltature delle strade provinciali della Città metropolitana di Torino, che ha fatto il punto sui lavori anche nell’area Carmagnolese.

Sono 125 i chilometri di strade provinciali già riasfaltate nel 2020, per un impegno economico di 10 milioni di euro, e i lavori proseguiranno nelle prossime settimane -fanno sapere dall’Ente provinciale torineseUno sforzo imponente, nonostante il lockdown e tutti i rallentamenti causati dall’emergenza Covid-19, per asfaltare tutti quei tratti delle strade provinciali che risultavano ammalorati e che causavano disagi di percorribilità“.

Sulla Provinciale 122 sono stati eseguiti i lavori sui territori di Carignano e Villastellone, per un totale di circa 1,5 chilometri, e prossimamente sarà la volta di due tratti a Santena (1 km) e Cambiano (350 metri).

Di prossima esecuzione anche le asfaltature sulla Provinciale 134, nei territori di Poirino e Pralormo, per un totale di quasi quattro chilometri. Nella zona di Pralormo, su questa strada, sono già stati realizzati circa 3 chilometri di nastro d’asfalto nel corso dei mesi scorsi.

Altri quattro chilometri di nuovo manto stradale sono già stati stesi anche sulla Provinciale 138, tra Carignano e Osasio, e 1,8 km sulla Provinciale 142, a Piobesi Torinese e Carignano, mentre sono in corso i cantieri a Carignano e Vinovo sulla Provinciale 143 (due interventi per un chilometro complessivo di nuove asfaltature).

Commenta il consigliere metropolitano delegato alla Viabilità della Città metropolitana di Torino, Fabio Bianco: “Buche e deformazioni stradali sollevano sempre moltissime proteste da parte degli utenti e dei Comuni. Ma tenere in ordine le pavimentazioni delle strade è una fatica enorme: piogge, gelo e dissesti idrogeologici possono, in poche ore, fare danni enormi. Dal punto di vista della programmazione dei lavori, inoltre, le asfaltature sono impegnative e costose, e quindi soggette anche ai limiti delle risorse disponibili in bilancio”.

La programmazione delle asfaltature deve tenere conto non solo del fatto che anche su una stessa strada i tratti sui quali intervenire sono discontinui, e richiedono ciascuno un proprio cantiere, ma anche che sono necessarie condizioni meteoreologiche favorevoli.

Da ricordare, inoltre, che la Città metropolitana di Torino non solo procede alla programmazione, all’appalto e alla direzione dei lavori di asfaltatura ma, grazie al Laboratorio Prove di Grugliasco, effettua il controllo sui materiali da costruzione nell’ambito della realizzazione e manutenzione di opere pubbliche, verificandone la rispondenza alle prescrizioni del capitolato d’appalto e la determinazione delle caratteristiche tecniche e prestazionali delle forniture richieste.