Corso della CRI per assistenza ad anziani e malati

41

Oltre venti i partecipanti all’edizione 2019 del corso di formazione organizzato dalla Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Carmagnola. I commenti di alcune protagoniste.

Corso anziani malati CRI

E’ terminato nei giorni scorsi il corso di “assistenza dell’anziano e del malato che vive in famiglia”, organizzato dalla Croce Rossa di Carmagnola.

Le lezioni sono state frequentate da oltre venti iscritti, impegnati per cinque sabati consecutivi per un totale di venti ore.
Le lezioni si sono tenute nella sede CRI di piazza Manzoni e la preparazione è stata affidata agli istruttori della Croce Rossa.

Questi alcuni commenti “a caldo”.
Silvana (che ha frequentato perchè ha i genitori anziani): “Abbiamo studiato con un’istruttrice molto competente sia nello spiegare la teoria che nelle simulazioni pratiche. Ne ho approfittato per chiedere consigli su misura per la mia situazione e sono stata soddisfatta dalle sue risposte”.

Grazia (si è iscritta per curiosità personale e perché in famiglia ha la mamma anziana): “E’ stato un corso molto interessante, ha fatto luce su alcuni aspetti di vita quotidiana a cui non davo peso. Ci ha aperto gli occhi, ci ha suggerito alcuni accorgimenti da applicare tutti i giorni. La signora Orietta è stata molto professionale. E’ riuscita a spiegare un argomento complesso e complicato con concetti semplici, chiari ed accessibili a tutti”.

Angela e Roberta (hanno aderito perché entrambe hanno la mamma anziana e l’assistenza alla quarta età è il loro lavoro): “corso utile e ben curato. E’ servito anche a tutte noi, per la nostra vita personale. Ci è piaciuto molto quando l’istruttrice ha parlato del profilo psicologico dell’anziano”.

Egidia (ha saputo del corso dai giornali locali e si è iscritta per arricchire il suo bagaglio culturale): “corso molto approfondito, reso curioso ed interessante, ho imparato nozioni nuove, mi sono trovata a mio agio sia con l’istruttrice che con le colleghe iscritte che non conoscevo. Suggerirei di poter utilizzare un locale più ampio e di conseguenza più vivibile”.

Al termine, agli iscritti che hanno completato il percorso, è stato consegnato un attestato di frequenza; tutti insieme hanno donato alla docente una bella composizione floreale.