Emergenza Radio Carmagnola: sul Covid non si abbassa la guardia

721

Primo bilancio sull’attivita dell’associazione di protezione civile Emergenza Radio Carmagnola durante l’emergenza Coronavirus.

Emergenza Radio Carmagnola
Un momento di relax per i volontari di Emergenza Radio Carmagnola durante il lockdown.

Sono più di 100 gli interventi e missioni legati all’emergenza Coronavirus che sono stati portati a termine in questi mesi dall’Associazione di protezione civile Emergenza Radio Carmagnola, a cui è anche pervenuto un ringraziamento ufficiale da parte del sindaco Ivana Gaveglio.

La situazione è migliorata ma l’emergenza non è conclusa: il suggerimento della Protezione Civile è di non abbassare assolutamente la guardia, vivere con serenità, ma rispettare rigorosamente le norme sull’uso delle mascherine, sulle regole igieniche e sul distanziamento sociale, al momento unici comportamenti efficaci per preservarsi dal contagio“, commentano i volontari di Emergenza Radio Carmagnola.

Immuni, l’app nazionale contro il COVID-19. Come funziona? È sicura? Tutte le informazioni per usarla

Emergenza Radio Carmagnola ha svolto varie attività a supporto della Polizia locale, in linea con le direttive comunali e a sostegno della popolazione in sofferenza, h24 e 7 giorni su 7: dalla consegna delle derrate alimentari agli Antichi Bastioni e quelle a domicilio, laddove ci fossero situazioni di immobilità, alla consegna dei farmaci, oltre all’appoggio in situazioni di famiglie divise dal Coronavirus, al presidio dei tamponi sul territorio e alla vigilanza nei mercati cittadini.

Importantissima anche la missione per il recupero e il recapito di maschere subacquee che coprono interamente il volto, attraverso il progetto di una ditta di Brescia, la Isinnova, trasformando in modo economico, affidabile e veloce queste maschere in respiratori C-Pap per far fronte alle terapie sub-intensive, per soggetti colpiti da Covid-19.
Grazie a un’infermiera in prima linea al Giovanni Bosco di Torino, Marida Migliaccio, referente di una raccolta tramite passa-parola di queste maschere, se ne sono raccolte una quarantina, portandole direttamente al centro della Protezione Civile di Alessandria“, racconta il presidente di Emergenza Radio Carmagnola, Emilio Fumero.

La Protezione Civile cerca maschere da snorkeling EasyBreath

L’Associazione rivolge quindi un ringraziamento speciale alla banca Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura -in particolare alla responsabile comunicazione Benedetta Rey e al direttore della filiale di Salsasio Patrizia Reale- per la cospicua donazione in denaro a sostegno delle attività, nonché per una preziosa fornitura di mascherine nei primi giorni dell’emergenza, quando queste erano quasi introvabili.

L’Associazione, prima della crisi sanitaria, si stava preparando a una grande esercitazione sul territorio, a Villastellone, con l’Interforze della Regione Piemonte: un evento della durata di quattro giorni, con un ingente schieramento di risorse e mezzi, aperto a tutta la popolazione e gli studenti delle scuole, mettendo in campo tutte le forze tecniche, sanitarie e di pubblica sicurezza, con l’obbiettivo di testare il sincronismo e l’interazione tra le forze della complessa macchina di Protezione Civile.
Poi, come un fulmine a ciel sereno, è arrivata la pandemia: in pochissime ore si è trattato di riorganizzare le fila per essere pronti a tutto. Immediatamente sono state istituite tutte le unità di crisi territoriali e attivate tutte le risorse“.