Il sindaco di Villastellone celebra l’Unità nazionale e le Forze armate

93

Il sindaco di Villastellone, Francesco Principi, celebra l’Unità nazionale ed esprime la piena gratitudine nei confronti delle Forze armate: domenica 8 novembre una cerimonia ristretta per ricordare.

Villastellone Forze Armate
Villastellone: il sindaco celebra il 4 novembre, giornata dell’Unità e delle Forze Armate

Nel discorso pubblicato sul sito del Comune di Villastellone in occasione del IV novembre, il sindaco Francesco Principi ricorda l’Unità nazionale e onora le Forze armate, sottolineando la loro importanza nella vita quotidiana della comunità, ma ancor di più in questo particolare periodo di emergenza sanitaria.

Di seguito due estratti significativi del discorso:

“In questa giornata del 4 novembre, in cui si ricorda la conseguita completa unità d’Italia e si rende onore alle Forze armate, rivolgo il mio pensiero a tutti coloro che si sono sacrificati per l’edificazione di uno Stato democratico e unito.

“Ancora le Forze Armate confermano il loro fondamentale contributo, garantendo l’impegno nell’emergenza sanitaria in tutto il territorio nazionale, in concorso al Servizio Sanitario e mettendo a disposizione ospedali, ospedali da campo, navi militari, dotazioni fondamentali assegnate alla Protezione Civile. I militari ci sono oggi per contrastare la pandemia e potenziare i servizi di sostegno al sistema sanitario e sempre ci sono stati nei momenti di necessità. Per questo concludo esprimendo loro la massima riconoscenza per l’impegno nel loro lavoro in favore delle nostre comunità”.

Come negli altri paesi, anche a Villastellone si terrà una celebrazione in forma ridotta. Domenica 8 novembre, infatti, saranno presenti solamente poche autorità, tra cui il sindaco stesso e il comandante della polizia locale, che riporranno una corona di alloro sul cippo di Piazza Libertà e parteciperanno in seguito alla funzione religiosa commemorativa.

Quest’anno, oltre alla visita al cimitero e al tradizionale corteo, mancherà anche l’inaugurazione e la benedizione delle tre nuove ambulanze della Croce Verde, rimandata a data da definirsi: si è preferito infatti garantire l’immediata reperibilità dei mezzi in caso di emergenza.

Multe a raffica per la Croce Verde di Villastellone: è colpa della tecnologia