Una panchina rossa in arrivo a Carignano contro la violenza di genere

1223

La prossima settimana verrà collocata a Carignano, in piazza Liberazione, una panchina rossa come simbolo contro la violenza di genere. Soddisfatto il sindaco, Giorgio Albertino.

panchina rossa carignano
Un esempio di panchina rossa, simile a quella che verrà collocata in piazza Liberazione a Carignano come simbolo contro la violenza di genere.

Così come altri Comuni, anche Carignano avrà la propria panchina rossa, uno dei simboli di rifiuto verso la violenza sulle donne: sarà presente anche una targhetta con il numero telefonico gratuito 1522, un servizio attivo 24 ore su 24 dedicato alle vittime di violenza e di stalking.

Dopo la votazione da parte dei cittadini attraverso un sondaggio sul gruppo Facebook “Sei di Carignano (Torino) se…” e la successiva approvazione del sindaco, il luogo carignanese che accoglierà la panchina sarà piazza Liberazione.

Si tratta di una piazza pedonale e molto frequentata ed è quindi il posto adatto per coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di cittadini a questo tematica attuale.

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne a Carignano

In attesa che la panchina venga collocata nella piazza, il sindaco di Carignano Giorgio Albertino si ritiene soddisfatto dell’iniziativa e afferma: “Si tratta di un intervento che l’Amministrazione di Carignano aveva intenzione di avviare da tempo e che fortunatamente quest’anno si realizzeràsono stato molto contento di vedere come molti cittadini e associazioni si sono attivati attraverso proposte e sondaggi per la concretizzazione del progetto”.

Relativamente al valore che questo simbolo può avere nel Comune, il sindaco carignanese afferma: “inserire nella cittadina un elemento iconico come questa panchina è importante per sensibilizzare grandi e piccini alla parità di genere e al rispetto in tutte le sue forme, contribuendo alla creazione di un pensiero comune.

Conclude Albertino: “Sfortunatamente fatti recenti come quelli avvenuti a Carignano sono la prova che la violenza di genere è un fenomeno ancora diffuso ed è necessario quindi impegnarsi nella sensibilizzazione per prevenire ulteriori episodi”.

“Tocca a Noi” di Racconigi, un video contro la violenza sulle donne