Gli allievi del Bobbio a lezione di vela con il Circolo Nautico di Rapallo

206

Quattro classi del liceo scientifico a indirizzo sportivo del “Bobbio” di Carignano sono state ospiti per una settimana al Circolo Nautico di Rapallo, dove hanno imparato i fondamenti della vela e del canottaggio.

bobbio rapallo
Le quarte F e G, in soggiorno dal 9 al 13 maggio 2022

Si sono recentemente conclusi due soggiorni didattici in Liguria per quattro classi del liceo scientifico a indirizzo sportivo “Norberto Bobbio” di Carignano: gli studenti sono stati ospiti del Circolo Nautico di Rapallo, che li ha introdotti alle discipline della vela e del canottaggio.

Dopo una prima fase teorica, gli allievi hanno avuto la possibilità di imparare a governare alcuni tipi di imbarcazione e successivamente sfidarsi in diverse gare a squadre.

Al primo turno, la sfida di canoa standard è stata vinta dall’equipaggio composto da Edoardo Passariello ed Emanuele Pilla della quarta F, quella con le canoe Taz (piccole derive utilizzate senza albero come armo remiero) dalle ragazze della quarta G Elisabetta Breglia e Francesca Rondelli, mentre, a trionfare alla gara di vela è stato il team della quarta F con Matteo Astegiano, Simone Campo, Jacopo Cagno e Marco Galluccio.

bobbio rapallo
Le terze F e G, in soggiorno dal 24 al 27 maggio 2022

Al secondo turno -dove si sono sfidate le classi terze- nel canottaggio vi erano due tipologie di equipaggio, a due e a tre: nel primo caso hanno vinto Fabio Brunetti e Matteo Brusa, nel secondo a prevalere sono stati Paolo Perrone, Giorgio Massocco e Noemi Posa; nella regata velica con i tridenti si sono distinti Federico Maragò, Ludovico Di Pierdomenico e Mattia Giraudo.

“Il bel tempo ha permesso la buona riuscita delle lezioni, nonostante la carenza di vento in alcune giornate -spiegano gli istruttori, e continuano parlando dei propri allievi- La soddisfazione c’è stata, anche se, da sportivi così eclettici non si poteva pretendere che in pochi giorni la vela passasse al primo posto delle loro preferenze: molti, infatti, erano alla loro prima esperienza di navigazione. Comunque, già dopo sei giorni, si sono appassionati a questo sport e alcuni di loro hanno dichiarato che in futuro intenderanno dedicarsi anche alla vela”.

Concludono gli organizzatori: Chissà, forse con un po’ più di vento questo sport avrebbe potuto diventare il loro prediletto. Per noi l’importante è riscontrare nei giovani la passione per le discipline nautiche e acquatiche, vederli imparare come si sta in mare in sintonia con le sue leggi”.

Le classi sono state accompagnate dai professori di scienze motorie Matteo Migliano, Giacomo Scarsi, Anna Lisa Lobello e Renato Stona.

Bobbio, Adriano Gianotti vince i 100 metri ai Nazionali di Atletica