Riapre al pubblico il castello di Pralormo

613

Da domenica 7 giugno 2020 il castello di Pralormo riapre al pubblico, con visita agli interni e al parco, nel rispetto delle norme di sicurezza anti-contagio.

castello di pralormo riapre
Riapre al pubblico, la domenica, il castello di Pralormo

Dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza sanitaria Covid-19, il castello di Pralormo riapre al pubblico domenica 7 giugno 2020, con orario 10-18.

Sono stati messi in atto degli accorgimenti nell’organizzazione delle visite che permettono l’accesso in sicurezza dei visitatori sia all’interno del castello, con ingressi programmati in piccoli gruppi, che nel parco storico, con accessi contingentati in base all’affluenza“, spiegano gli organizzatori.

La visita del parco sarà allietata da fioriture sempre diverse fra cui la rosa, regina assoluta, con varietà speciali come la “Variegata di Bologna” dalle screziature che rendono i fiori uno diverso dall’altro. La passeggiata si snoda tra alberi secolari, il laghetto delle rane, il rosmarino gigante, piante di limoni e sinuosi sentieri da cui si godono straordinari scorci sulle catene montuose circostanti.

Nell’antica serra francese, bellissima costruzione del XIX secolo in ferro e vetro proveniente da Parigi, una collezione di orchidee e di felci vegetano indisturbate. Nel sentiero del boschetto si affacciano “alberi animati” dove un gufo, intagliato nel tronco di un vecchio acero, sorveglia cosa accade nel bosco, e poi gli alberi degli scoiattoli, degli gnomi e degli uccellini.

Inoltre per i bambini un burattino gigante di Pinocchio e tante scenografie e allestimenti per scattarsi simpatiche fotografie, l’officina del Signor Binocolo in cui curiosare per scoprire i segreti e le stranezze di questo fantastico personaggio, l’albero dei caleidoscopi per osservare scorci del parco trasformati in strane forme colorate e fantastiche immagini.

Oltre 400 mila visitatori (virtuali) a Messer Tulipano 2020

La visita all’interno del castello è guidata e si propone di illustrare ai visitatori alcuni dei principali ambienti, mostrando loro come si svolgeva la vita delle persone che vi lavoravano e vi abitavano nel periodo tra la metà del XIX e l’inizio del XX secolo. L’itinerario si snoda attraverso diversi ambienti, penetrando nelle più intime zone della dimora.
Tra le curiosità, vi è lo studio del ministro Carlo Beraudo di Pralormo (1784-1855), ambasciatore a Vienna e a Parigi, decorata in stile pompeiano e ricca di testimonianze storiche.

Sono anche a disposizione alcuni prati per i picnic sull’erba, con cibi portati dai visitatori, oltre a una zona attrezzata con tavoli e panche sotto ad altissimi porticati.
Il castello rimarrà aperto tutte le domeniche dalle 10 alle 19.

La visita del solo parco non richiede prenotazione. Per la visita del castello si consiglia la prenotazione telefonica (dal lunedì al venerdì in orario 9-18, chiamando il numero 011-884870; il sabato e la domenica telefono 348-8520907).
I biglietti si ritireranno e pagheranno direttamente sul posto.