Consiglio comunale a Carignano, si parla di bilancio e gioco d’azzardo

222

Lunedì 26 aprile alle ore 21 si riunisce il Consiglio comunale di Carignano: tredici i punti all’ordine del giorno da affrontare, tra cui bilancio e gioco d’azzardo.

carignano consiglio comunale
Lunedì 26 aprile 2021 si riunisce nuovamente il Consiglio di Carignano, con 13 punti all’ordine del giorno da discutere, tra cui due mozioni

Lunedì 26 aprile alle ore 21 si riunirà il Consiglio comunale di Carignano, con 13 punti all’ordine del giorno che saranno trattati nel corso della riunione.

Dopo le consuete comunicazioni del sindaco Giorgio Albertino e l’avviso del prelievo dal fondo di riserva, si discuterà sul variazione al bilancio 2021/2023 e, in particolare sulla ratifica di due deliberazioni della Giunta comunale dei mesi di febbraio e di marzo dell’anno in corso. In seguito, verrà approvato il conto consuntivo per l’esercizio finanziario del 2020.

Una parte della seduta sarà poi dedicata all’approvazione del nuovo schema convenzione con il Comune di Carmagnola relativo alla gestione in forma associata della Commissione locale per il paesaggio e della modifica apportata al regolamento comunale per la determinazione del contributo di costruzione.

Il nono punto dell’ordine del giorno tratterà invece della presa d’atto della rinuncia al diritto d’uso dell’Associazione bocciofila “La nuova lucciola”, impianto sportivo sito in via Villastellone.

Un’ulteriore tematica affrontata dal Consiglio sarà la permuta dei fabbricati destinati a cabina di trasformazione tra il Comune e la società “E-Distribuzione S.p.a.” in via Cossu. Successivamente, si procederà alla discussione di una modifica urbanistica.

Concluderanno l’assemblea le due mozioni, rispettivamente dal gruppo di minoranza “La Città che cresce” e dal gruppo di maggioranza “Insieme per Carignano“, entrambe riguardanti il gioco d’azzardo e la relativa legge regionale 9/2016.

La mozione de “La Città che cresce” riguarderà l’opposizione alla modifica della legge; al contrario, il gruppo di maggioranza propone modifiche e integrazioni per rafforzarne l’efficacia e coinvolgere maggiormente i Comuni attraverso lo stanziamento di fondi.

“No alle slot machines”, da Carmagnola la protesta è bi-partisan