Intervista a Fabiana Buoncuore, maestra di Ju Jitsu a Ceresole d’Alba

276

Il Carmagnolese ha intervistato Fabiana Buoncuore, maestra di Ju Jitsu a Ceresole d’Alba, che ha dato vita ai suoi corsi durante la pandemia.

Una delle lezioni di Ju Jitsu di Fabiana Buoncuore

A tre anni dalla loro apertura, continuano i corsi di Ju jitsu giapponese di Fabiana Buoncuore a Ceresole d’Alba. Una scommessa diventata realtà per Fabiana, che per anni ha sognato di dar vita a una palestra di Ju jitsu tutta sua.

La spinta motrice è sempre stata per lei la passione, passione per un’arte marziale che dal 2001 le ha cambiato la vita, facendo conoscere alla ragazzina timida e insicura che un tempo era cosa fosse il coraggio e la forza: “L’incontro con il Ju Jitsu mi ha aiutata a diventare la versione migliore di me stessa, quella piena di energie e di voglia di mettersi in gioco –spiega Fabiana- Dopo la laurea triennale in Scienze motorie e quella magistrale in Management Delle Attività Motorie e Sportive, ho continuato ad allenarmi con dedizione conquistando, nel 2006, il mio primo Dan.

Sempre dal 2006 Fabiana diventa maestra di Ju Jitsu, affiancata da un collega, ma nel gennaio 2020, in piena pandemia, si convince a far partire i suoi primi corsi in totale autonomia: “I miei corsi sono aperti a tutti, grandi e piccoli, e non nascono a scopo di lucro, ma dal desiderio di condividere con gli altri uno strumento che è stato decisivo per dare una svolta alla mia vita. L’obiettivo è quello di far nascere una passione per questa disciplina in tutti coloro che frequentano il corso, a prescindere dall’età. Soprattutto per i più giovani il Ju Jitsu può essere un aiuto per superare le insicurezze ed essere più consapevoli di se stessi”. 

A Ceresole inaugura il Museo Internazionale Donne Artiste