Mondo in Cammino: “un libro collettivo per raccontare questi momenti”

371

L’OdV carmagnolese Mondo in Cammino propone la scrittura di un libro collettivo con idee, sentimenti e testimonianze di questo periodo di emergenza sanitaria nazionale.

Mondo in Cammino andrà tutto beneIn questo periodo è difficile fare il volontariato “con i piedi”, come ha sempre fatto l’OdV carmagnolese Mondo in Cammino? E allora, facciamolo “con le mani”!

Il presidente di Mondo in Cammino, Massimo Bonfatti, ha lanciato la proposta -a soci, amici e simpatizzanti dell’Organizzazione di Volontariato, nota innanzitutto per il suo impegno delle terre contaminate da Chernobyl– di realizzare un libro con i testi mandati da tutti.
Una narrazione collettiva di idee, sentimenti, piccole o grandi angosce, del modo di essere in questi momenti.

E TU? COME STAI VIVENDO QUESTI GIORNI DI ISOLAMENTO #IORESTOACASA SCRIVILO QUI!

Le testimonianze saranno raccolte, in forma anonima, in un volume, la cui lettura ci servirà successivamente per prendere la rincorsa e anche come amuleto apotropaico, ma, soprattutto, come memoria per le successive generazioni, perché il futuro si costruisce meglio con la memoria del passato -spiega Bonfatti- Credo che anche il volontariato debba fare la propria parte, anche quel volontariato che in questo momento può essere meno attivo sul terreno, per forza maggiore e per impedimento “fisico”, come in parte è per l’associazione che dirigo. Penso che il nostro dovere sia quello di continuare a costruire fiducia, relazioni e legami fra le persone e di non smarrire, anzi rinforzare, il valore della solidarietà“.

Chi fosse interessato a contribuire alla stesura del libro collettivo con Mondo in Cammino, scriva a info@mondoincammino.org o contatti direttamente il presidente Bonfatti al numero 366-2089847. “Resto a disposizione per parlare direttamente, per condividere esperienze, sensazioni o quant’altro“.

L’Organizzazione di Volontariato carmagnolese, in parallelo, chiede anche di segnalare eventuali situazioni di estremo disagio causate dall’impatto del contagio da Coronavirus che riguardino strutture, collettività, servizi al prossimo, comunità, ambiti condivisi da più persone, eccetera.

Fra queste potremo sceglierne tre (e, se possibile, anche di più) ovvero quelle di maggiore difficoltà per le quali lanciamo, da ora, una raccolta fondi ad hoc denominata “Andrà tutto bene”, incominciando già a destinare una parte delle ormai esigue risorse finanziarie associative -sottolinea Massimo BonfattiOccorre che le segnalazioni siano documentate, rintracciabili e verificabili, dandoci così la possibilità di fare una solidarietà concreta che si unisca a 360 gradi alla già espressa vicinanza di affetti e che sarà trasparente, diretta e controllabile sul sito web, così come lo sono state le campagne per i terremotati dell’Emilia e per quelli del Centro Italia. Continuando a fare solidarietà, vinceremo il contagio e la paura!“.

Ulteriori dettagli e contatti sul sito dell’Organizzazione di Volontariato carmagnolese, il cui tesseramento 2020 è sempre aperto.