Vaccino anti-Covid, accesso diretto per i giovani del Piemonte

297

La Regione Piemonte ha predisposto l’accesso diretto alla vaccinazione per i giovani tra i 12 e i 19 anni che devono ricevere la prima dose. Possono presentarsi senza prenotazione -oltre a coloro che hanno il Green Pass in scadenza- anche gli over80 e le categorie con obbligo vaccinale.

vaccino giovani piemonte
Accesso diretto al vaccino anti-Covid in Piemonte per molte categorie, tra cui i giovani che non hanno ancora ricevuto la prima dose [immagine di repertorio]
Tutti i giovani piemontesi di età compresa tra i 12 e i 19 anni possono ora disporre dell’accesso diretto per ricevere la prima dose del vaccino anti-Covid in doversi hub dedicati del Piemonte. I minori dovranno essere accompagnati da un genitore, muniti della copia di documento per entrambi i genitori e dell’autodichiarazione (scaricabile qui).

L’accesso diretto alla prima dose prosegue anche per le persone appartenenti alla categoria degli anziani con più di ottanta anni; mentre potranno continuare a presentarsi senza prenotazione anche coloro che hanno il Green Pass in scadenza entro 72 ore, il quale dal 1° febbraio vede ridursi la propria validità da nove a sei mesi.

Vaccino anti-Covid in Piemonte: è scattato l’obbligo per gli over50

Tutte le persone appartenenti alle categorie professionali con obbligo vaccinale, quali personale del comparto sanitario e socio-assistenziale, personale scolastico e universitario docente e non docente, forze dell’ordine, comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico, possono recarsi in accesso diretto per qualsiasi tipo di dose (prima, seconda o terza) in uno dei punti vaccinali dedicati.

Gli hub vaccinali a disposizione per l’accesso diretto sul territorio Asl TO5 sono quelli di Chieri, in corso Egidio Olia 9, e di Moncalieri, in piazza Del Mercato 3, attivi tutti i giorni dalle 9 alle 15 (elenco completo qui).

Lieve calo del totale di positivi al Covid-19 nel Carmagnolese